PROSMILE Albano Laziale

Un nuovo sorriso in poche ore

Dott. Lorenzo Paolo Bottini Fondatore del Centro odontoiatrico ProSmile
< >

Informazione Pubblicitaria

Le nuove tecnologie consentono di riavere una nuova dentatura molto velocemente e senza dolore

Scopriamo in cosa le nuove frontiere della tecnologia consentono di ridurre tempi, costi e disagi anche nell’ambito odontoiatrico. 
Ne parliamo con il dottor Lorenzo Paolo Bottini, odontoiatra specialista in chirurgia odontostomatologica e implantologia e opinion leader per la nota casa implantare Alpha Bio.

Dottore, in che modo le nuove tecnologie facilitano il lavoro dell’odontoiatria e rendono l’esperienza delle cure dentali meno traumatica e meno costosa per i pazienti?
«La domanda è molto interessante.  Ovviamente tutto ciò che viene sviluppato nei processi produttivi tecnologici trova moltissime applicazioni nei vari campi della medicina e odontoiatria. Un chiaro esempio sono le radiografie: adesso sono digitali, quindi non vanno più sviluppate su pellicola. Questo permette di eseguire delle radiografie con dosaggi di radiazioni centinaia di volte più bassi, perché un sensore digitale è molto più sensibile di una pellicola impressionata dai raggi X. Pensiamo anche a tutto ciò che riguarda i processi produttivi 3D, ad esempio le stampanti tridimensionali, oggi di uso comune anche nei laboratori odontotecnici. Questi apparecchi preparano i denti provvisori in materiali più resistenti e più estetici rispetto alle comuni resine. O i fresatori, che consentono di produrre capsule estetiche in zirconia in maniera più standardizzata: potendo progettare in digitale la riabilitazione, è possibile quindi visualizzarla in tempo reale sia dal dentista che dall'odontotecnico ed eventualmente modificarla, o salvare il progetto per visualizzarlo insieme al paziente». 

E gli scanner intra-orali?
«Sono “occhi digitali” che permettono di acquisire una scansione della bocca e dei denti. Effettuano una “impronta virtuale”, senza rendere fisicamente l’impronta, che a volte rappresenta un momento di disagio per alcuni pazienti».

E nella sua materia specialistica, l’implantologia, cosa cambia con il digitale?
«Il grande vantaggio è poter simulare l’intervento sullo scheletro del paziente in 3D prima di eseguirlo davvero. Si vede qui nella figura 1: con una rx tridimensionale possiamo vedere lo scheletro a dimensioni reali, e inserire virtualmente gli impianti, scegliendo forma ed orientamento migliore. Quando si è soddisfatti del risultato, si va ad eseguire l’intervento. Così possiamo minimizzare i rischi, l'invasività chirurgica e le possibilità di errori, riuscendo a progettare anche la forma dei denti a carico immediato. Molto spesso possiamo ridare il sorriso anche in poche ore, come mostrato nelle figure 2 e 3». 

PROSMILE  Albano Laziale  
Via Vittorio Veneto, 18 
Tel. 06.93.22.646
Cell. 340.07.09.135
[email protected]  
 

Pubbliredazionale