COMUNICAZIONE

Fare pubblicità su Facebook sì o no?


Informazione Pubblicitaria

La pubblicità sui social va molto di moda oggi, ma funziona davvero per le attività locali?

Oggi molti imprenditori e professionisti credono che sia assolutamente necessario fare pubblicità sui social.

Peccato che quasi mai fa aumentare le vendite per le attività locali. 
Per di più le piattaforme web rivendono i contatti dei loro clienti ai concorrenti più forti e organizzati. 

Pochissime sono le attività locali che stanno guadagnando davvero con la pubblicità su internet. 

Si tratta di eccezioni che confermano la regola, ma fungono da specchietti per le allodole con cui le web agency fanno brillare gli occhi ai loro clienti.  

Su 283 nostri clienti attivi, oltre il 90% di chi si è avvalso di una web agency ci ha litigato nell’arco di due anni. 

Il restante 10% probabilmente ci litigherà nei prossimi mesi. 

Capire quali sono i reali motivi di questa conflittualità può evitare brutte esperienze.

La causa scatenante dei contrasti fra le attività locali e le web agency, che emerge dopo gli  entusiasmi dei primi mesi di collaborazione, è l’inefficacia delle campagne in termini di incassi reali che a lungo termine non è sostenibile.

Quelle attività locali che stanno ottenendo vere soddisfazioni dal web, per la maggior parte stanno facendo tutto da sole. 

Ma ci hanno dedicato una grande quantità di lavoro e di soldi, sviluppando un’esperienza sul campo per anni e pagando anche un sacco di errori. 

Anche se potentissimo, il web è solo uno strumento di marketing. 

Come ogni strumento di marketing, anche il web per essere usato bene richiede non solo una grande competenza tecnica, ma soprattutto una buona conoscenza del marketing che poche web agency possiedono realmente.

Quando 20 anni fa c’era ancora la moda di fare pubblicità sulla stampa per farsi grandi, io, che per lavoro acquistavo pubblicità  per i miei clienti, le sconsigliavo, perché le ritenevo sopravvalutate nei costi e lo erano effettivamente. 

Applicavo il marketing in modo scientifico e me ne infischiavo delle mode che avevano più l’obiettivo di gratificare l’ego degli imprenditori che spingere le vendite.

Nel contempo però ritenevo i giornali cartacei potenzialmente molto efficaci. 
A patto che fossero ad altissima diffusione, con il giusto costo-contatto e sfruttati non con pubblicità creative per fare solo immagine, ma con messaggi professionali capaci di vendere.  

Perciò ho creato le prime edizioni del giornale il settimanale il Caffè, che continuano a crescere a differenza di tutti gli altri giornali che stanno praticamente scomparendo.  

Anche allora non andai dietro le mode, infatti tutti i giornali erano a pagamento, ma io, prevedendo in anticipo che le persone non sarebbero più andate in edicola, decisi di distribuirli gratis! 

Non seguii neanche la moda di cercare finanziamenti pubblici, con cui i miei concorrenti più diretti hanno saccheggiato i soldi delle nostre tasse. Peraltro spesso in modo fraudolento. Ma dedicai il tempo alla soddisfazione dei miei clienti pubblicitari.

Oggi la stampa non va più di moda, eppure i nostri giornali vanno a ruba come non mai. 

Le persone li leggono e le pubblicità che inseriamo per finanziarci funzionano. E siccome oggi non va di moda fare pubblicità su stampa i costi sono accessibili a tutti.

Così il Caffè, nelle sue varie edizioni, è oggi il giornale più letto nel Lazio e, se Dio vuole, l’anno prossimo festeggeremo i 20 anni dalla nascita.

Piano piano come le formichine il Caffè cresce e si sta radicando anche nella Capitale. Una crescita che non si arresta. Solo leggermente rallentata dal Covid a causa del quale la periodicità in questi mesi non è settimanale, ma quattordicinale.

Una crescita che può sembrare sbalorditiva, ma solo apparentemente, perché conferma che solo il marketing scientifico funziona nel tempo. Non le mode che invece passano. 

Spendere senza incassare, alla lunga stufa anche i più vanitosi. 
Per praticamente tutti i nostri clienti la pubblicità su il Caffè funziona più di quella sui social. Semplicemente perché fa incassare di più.

Chiamaci per un’ANALISI GRATUITA 
e verifica se possiamo aiutare anche te

Per informazioni:
[email protected] 
www.mediumsrl.it

NUMERO VERDE 800 90 92 04

Pubbliredazionale