Richiesta della Regione

Lazio, medici di base con più del 30% di pazienti non vaccinati: la Asl chiamerà

Sono 49 i medici di base che, nel Lazio, hanno una percentuale di oltre il 30% degli assistiti non vaccinati contro il Covid 19. Ora la Regione è determinata a capire il perché. 

MEDICI DI BASE CON TANTI PAZIENTI NON VACCINATI: LA REGIONE CHIEDE ALLE ASL DI CONTATTARLI

È per questo che l'assessorato regionale alla Sanità, guidato dall'assessore Alessio D'Amato, ha richiesto ufficialmente alle Asl di contattare questi 49 medici di famiglia con un elevato numero di persone non vaccinate tra i loro assistiti. «Si tratta di una percentuale molto bassa rispetto alla platea dei medici attivi nella campagna vaccinale, ma è bene capire le motivazioni», afferma D'Amato. 

Così, mentre la Regione registra il boom di vaccinazioni nella giornata di ieri, 6 dicembre - ovvero il primo giorno dell'entrata in vigore delle nuove regole sul super green pass - con il 74% di vaccini effettuati in più rispetto alla settimana precedente e ben 4000 prime dosi in 24 ore, la sanità laziale si prepara a parlare direttamente - a quanto pare tramite i loro medici - a quelle persone ancora scettiche nei confronti dei vaccini.






Miliardi per le piccole-medie attività
foto anteprima I fondi pubblici ci sono, le richieste no!


Dello scrittore locale Roberto Candidi
Lariano, presentato il romanzo '127 Gradini a Parigi'