Terracina, danni alle auto

Botte tra rivali in amore, i carabinieri scongiurano una tragedia

Una lite tra rivali in amore ha rischiato di finire in tragedia. È quanto successo a Terracina, tra un 46enne e un 31enne, entrambi del luogo, per rancori sentimentali scaturiti dalla contesa per una donna, ma il repentino intervento dei Carabinieri ha evitato il peggio.

Il contendente, dopo un rocambolesco inseguimento, ha tamponato ripetutamente l’auto del rivale in amore. Allertati telefonicamente, i militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Terracina sono riusciti a intercettare i due mentre l’aggressore, con una spranga di metallo, dopo aver danneggiato l’auto del rivale, ha colpito di striscio quest’ultimo a una spalla, procurandogli lesioni giudicate guaribili in 2 giorni, così come accertato presso l’ospedale di Terracina.

Solo grazie all’immediato intervento dei Carabinieri, la lite è stata stroncata evitando tragiche conseguenze.

Inoltre, accertato che il 46enne è titolare di porto d’armi e detentore di fucili da caccia, per scongiurare più gravi conseguenze rispetto all’accaduto, i militari di Terracina in via precauzionale hanno proceduto a ritirare, così come previsto per legge, il porto d’armi e quattro fucili da caccia.






Miliardi per le piccole-medie attività
foto anteprima I fondi pubblici ci sono, le richieste no!