Arrestato e trasferito a Rebibbia

Aprilia, Carabinieri seguono pregiudicato fino ad Ardea: nascondeva un'arma

Arrestata dai Carabinieri ad Aprilia una persona nota alle forze dell’ordine trovata in possesso di un’arma da fuoco con relativo munizionamento. Nel corso del monitoraggio del territorio è stato individuato l'uomo dirigersi verso la zona di Ardea, località Tor San Lorenzo, per poi entrare all’interno di un complesso abitativo, dove è rimasto diverse ore. I Carabinieri, insospettiti dal fatto che l’uomo vivesse stabilmente ad Aprilia, e nella circostanza che si trattava di persona ben nota, hanno deciso di controllarlo non appena quest’ultimo è uscito da una delle abitazioni del complesso.

Alla vista dei militari l’individuo, dopo essere stato fermato, ha tentato di sottrarsi al controllo assumendo atteggiamenti ostili verso i militari. L’atteggiamento dell’individuo, particolarmente inconsueto, ha posto i militari operanti nell’ottica di voler accertare cosa determinasse quel crescente stato di agitazione. Per questo è stata effettuata una perquisizione domiciliare all’interno di due immobili all’interno del complesso residenziale di Ardea.

All'interno sono stati trovati gli effetti personali dell’uomo, a chiara dimostrazione che lo stesso si trovava lì stabilmente, e un’arma da fuoco di tipo Revolver marca Franchi calibro 38 special 4 pollici di colore nero con calciolo marrone, recante matricola punzonata ed illeggibile, carica con 6 proiettili calibro 38 con agiva in piombo ed ulteriori 6 proiettili dello stesso calibro con ogiva camiciata in ottone.

Sulla scorta di queste risultanze, l’uomo è stato arrestato per detenzione illegale di arma comune da sparo e relativo munizionamento pronta all’uso, nonché di ricettazione di arma. È stato trasferito a Rebibbia.






Miliardi per le piccole-medie attività
foto anteprima I fondi pubblici ci sono, le richieste no!