Con l'assessore regionale Corrado

Prima assemblea dei soci per la DMO Castelli Romani a Grottaferrata FOTO

Grottaferrata, la DMO Castelli Romani si è riunita nella prima Assemblea dei Soci, tenutasi stamattina presso la Sala conferenze del Park Hotel Villa Grazioli. Moltissimi i partecipanti, tra pubblico e rappresentanza politica e amministrativa della Regione Lazio e dei diversi Comuni dei CastelliRomani associati.

Gli interventi si sono così susseguiti in questo modo. L'Assemblea è stata aperta da Giuseppe de Righi, Presidente della FCCR (Fondazione Cultura Castelli Romani) e del Sistema Castelli Romani, il quale ha delineato il percorso storico che ha portato alla creazione della prima DMO dei Castelli Romani, delucidando i prossimi passi formali che la stessa compirà, tra cui l'elezione dei suoi organi interni e il prossimo riconoscimento regionale. Poi Flavia Fagotto, Destination Manager della DMO Castelli Romani, ha descritto la tipologia di interventi e azioni che si intendono compiere, tra cui il miglioramento e la qualificazione dei prodotti turistici già esistenti, la creazione di nuovi e l'implementazione dei sistemi di comunicazione e promozione al fine di incrementare l'internazionalizzazione turistica, aumentando arrivi, presenze e permanenze. Lla parola poi alla sua collaboratrice Giorgia Deiuri, la quale ha seguito le prime fasi ideative e di creazione con cui continuerà a collaborare, fornendo supporto ideativo per la comunicazione. Ha preso poi parola Valentina Corrado, Assessore Regionale al Turismo, che oltre a complimentarsi per l'impostazione della neonata DMO Castelli Romani (Destination management organization/ una associazione pubblico privata), ha specificato che anche la Regione si doterà di una sua identità simile, mettendo in funzione un osservatorio del turismo per monitorare i dati, regolamentando l'abusivismo delle strutture ricettive e delle guide turistiche, andando a definire maggiormente la loro categorizzazione.

L'assessore Corrado ha inoltre specificato l'importanza di fare rete tra pubblico e privato, annunciando l'implementazione delle infrastrutture funzionali al turismo tra cui i collegamenti e trasporti.

Sono intervenuti; Sabrina Ippolito rappresentante di Castelli Romani Turismo DMC, uno dei quattro tour operator soci sostenitori del progetto; Matteo Martini, presidente dell'Associazione no-profit Frascati Scienza, partecipata da enti di ricerca e ricercatori e rivolta alla diffusione della cultura scientifica nell'area tuscolana; Gianluca Staccoli, sindaco del Comune di Ariccia, Alessandro De Santis, assessore alla Cultura di Lanuvio, Giacomo Tortorici, direttore del Sistema Castelli Romani. L' Assemblea è stata solo il primo dei tanti fruttuosi momenti di confronto tra il Consorzio SCR (Sistema Castelli Romani) i Comuni e i soci operatori del settore culturale e turistico, che tutti auspicano possano aumentare sempre di più.






Miliardi per le piccole-medie attività
foto anteprima I fondi pubblici ci sono, le richieste no!