«Chi ha sbagliato? Chi paga?»

Dal Comune di Aprilia in arrivo richieste di pagamento dell'acqua: è un errore

Sono arrivati avvisi di pagamento da parte del Comune di Aprilia, riferiti al servizio idrico per diverse migliaia di euro cadauno. Sebbene il servizio idrico già da molti anni sia di competenza di Acqualatina, perché il Comune di Aprilia ha inviato più di 600 cartelle di pagamento ad altrettanti cittadini apriliani con importi anche di oltre 15.000 euro? Il caso è stato portato alla luce dal gruppo consiliare di Fratelli d’Italia e l’amministrazione comunale ha già ammesso l’errore.

«Di chi sarà la colpa di ciò?», si chiede il comitato Libero Pass Aprilia, nato per contestare gli avvisi di pagamento sbagliati per i passi carrabili. «Molto probabilmente non è colpa né dell’assessore né del dirigente dell’ufficio tributi, sicuramente di qualche oscuro impiegato che ha digitato un codice per un altro o qualche virus informatico? Ci domandiamo: ma i responsabili pagati anche da noi cosa controllano? È possibile inviare cartelle per qualche milione di euro senza un minimo controllo preliminare?».

«Il costo che la comunità dovrà sopportare per pagare l’invio e la stampa di tali cartelle pazze inviate e l’ ulteriore rinvio, certamente non va messo a carico della comunità totalmente innocente», conclude.






Miliardi per le piccole-medie attività
foto anteprima I fondi pubblici ci sono, le richieste no!