Albano, contro la violenza sulle donne

L'amore non fa male: l'incontro dell'associazione Crisalide alla Sala Vespignani

Il 25 novembre, in occasione della “Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne”, anche l’associazione Crisalide Donne per le Donne vuole dare il suo contributo attraverso una manifestazione che si svolgerà nella duplice veste di incontro in presenza, presso la Sala Vespignani di Albano messa a disposizione dal Comune - che ha patrocinato l’evento - e una diretta Facebook sulla pagina dell’associazione, che permetterà di assistere all’evento anche a coloro che non potranno essere presenti, a causa del contingentamento dei posti per le prescrizioni covid.

Interverranno numerose professioniste che tratteranno tutti i temi cari al mondo del femminile, un evento pensato per dare alle donne gli strumenti necessari non solo per uscire dalla violenza, ma anche e soprattutto per saper riconoscere ed evitare ogni forma di rapporto abusante attraverso la consapevolezza personale e l’empowerment femminile. Appuntamento domani 25 novembre alle ore 18.30 e fino alle 20 alla Sala Vespignani di via Risorgimento 1. Oggi, alle 13.30 e alle 19.30, anche Lazio tv, su Canale 12, trasmetterà la notizia dell'evento.

IL PROGRAMMA COMPLETO

Luana Sciamanna - avvocato: Centri antiviolenza e strumenti normativi di difesa

Maria Elena Cinti - psicoterapeuta: Aspetti psicologici della vittima e della persona abusante

Rita Romani - pediatra

L'impatto della violenza domestica sulla crescita psicofisica dei bambini

Laura Alteri - giornalista: Raccontare la violenza: il corretto ruolo dei giornalisti

Paola Notaro - studiosa e appassionata di simbolismo e mito. Animus e Anima, l'integrazione tra il maschile e il femminile.

Laura Palaia - geomante, astrologa e studiosa di mitologia. Donne e mito: i miti sulla relazione

Cristina De Santis - medico chirurgo: I segni fisici distintivi della violenza fisica

Pamela Morganti - ostetrica: La violenza ostetrica  






Miliardi per le piccole-medie attività
foto anteprima I fondi pubblici ci sono, le richieste no!




Contenuto Sponsorizzato