Coinvolti comuni, scuole, Asl

Ai Castelli il progetto Di nuovo in contatto per combattere la povertà educativa

E’ stato presentato nei giorni scorsi presso la sede della cooperativa sociale onlus Gnosis, capofila dell’iniziativa Di Nuovo in Contatto  - Presidi territoriali di contrasto alla povertà educativa, un progetto selezionato da Con i Bambini nell'ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e cofinanziato da Regione Lazio.

Il progetto è rivolto a studenti fra i sei e i tredici anni, particolarmente esposti al rischio di dispersione scolastica con situazioni potenziali o in atto di isolamento e deprivazione culturale aggravate dall’emergenza sanitaria da covid-19 e dalle conseguenti misure restrittive.

L’evento, svoltosi in modalità on line, ha visto la partecipazione di tutti gli stakeholder e dei partner istituzionali dell’associazione temporanea di imprese che si appresta a dare il via nelle prossime settimane ai lavori sul territorio dei Castelli Romani.

Una pianificazione che vedrà coinvolti, oltre alle amministrazioni comunali aderenti,  numerosi istituti scolastici e il servizio di Neuropsichiatria infantile della Asl Rm 6 in questa prima fase impegnati nella ricognizione dei casi all’interno dei quali individuare i potenziali fruitori dei servizi, degli spazi e delle ore inerenti il nuovo progetto di inclusione.   

I partner presenti e già attivi sono Gnosis Cooperativa Sociale (capofila e responsabile del progetto); Associazione Arianna Onlus; Fondazione Il Campo dell’Arte; Cooperativa Sociale La Castelluccia; Cless Srl. Al progetto hanno aderito formalmente anche i Comuni di: Albano Laziale, Castel Gandolfo, Marino (ai quali vanno aggiunti i comuni di Ariccia e Ciampino in via di adesione) e le associazioni Sosteniamo la Famiglia APS, Il Colle Incantato, Famiglie e Gnosis Insieme Onlus, Marino Aperta, Demetra SPV Srls  

Di Nuovo in Contatto  prevede la realizzazione di diverse iniziative: gruppi multifamiliari con processi e azioni a sostegno delle famiglie e della genitorialità, la costituzione di presidi educativi a Marino, Albano Laziale e Grottaferrata, sportelli di ascolto, implementazione della rete solidale fra nuclei familiari – famiglie solidali, avvio di un laboratorio di arte terapia e arte partecipata nelle scuole primarie del territorio, organizzazione di seminari formativi per docenti ed educatori.

Di Nuovo in Contatto prende forma sulla scia e in una naturale continuità con la positiva esperienza degli stakeholder coinvolti, da tempo impegnati nella gestione di casi e problematiche educative legati a fragilità sociale ampiamente sperimentati nel corso del progetto pluriennale in fase di conclusione La Nostra Buona Stella – Costruiamo il futuro i cui obiettivi e elaborati prodotti nel corso degli anni sono oggetto di studi e approfondimento presso il Cnr (Centro Nazionale Ricerca).

 


Contenuto Sponsorizzato















Alla sala conferenze di Benito al Bosco
Velletri, l'incontro tra l'Avis e i medici di famiglia