Protezione Civile a Nettuno

La Protezione Civile al laghetto Granieri per l’iniziativa “Io non rischio”

Le iniziative della Protezione Civile non si fermano e l’impegno dei volontari, anche per educare alla prevenzione torna nelle piazze del Lazio. Nettuno, mette a disposizione un luogo d’eccellenza: il laghetto Granieri.
Quest’anno è riconfermato il progetto “Io non rischio – Buone pratiche di protezione civile”, campagna di comunicazione nazionale sui rischi naturali che interessano tutto lo Stivale. Così, Domenica 24 ottobre i volontari della Protezione Civile, le Istituzioni e il mondo della ricerca scientifica saranno insieme al laghetto Granieri per diffondere la cultura della prevenzione e le buone pratiche di protezione civile. Un momento educativo per sensibilizzare i cittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto. Ma sarà anche una missione divulgativa al passo con i tempi, vista una importante integrazione digitale che permetterà di unire le piazze fisiche, i social media e le piattaforme di meeting on line.
“Anche Nettuno, da sempre in prima fila con la Protezione civile, parteciperà a questo grande evento – dice l’Assessore Politiche sociali ed assistenziali, Maddalena Noce – volontari e mezzi saranno in azione al Laghetto Granieri per illustrare le buone pratiche e testare i mezzi a disposizione. Non finirò mai di ringraziare le Associazioni del territorio che durante la pandemia hanno fornito un servizio di assistenza essenziale per permettere al comune di dare una mano alle fasce deboli della popolazione. Quello che mi piacerebbe – conclude l’assessore – è che a questo evento prendessero parte tanti giovani per apprendere comportamenti virtuosi ed essere in grado di prevenire i rischi, ma soprattutto per avvicinarsi al mondo del volontariato che è in grado di fornire un’esperienza unica di crescita, di sostegno e di solidarietà sociale”.


Contenuto Sponsorizzato





























Contenuto Sponsorizzato