A partire da lunedì 25 ottobre

Anche a Grottaferrata documenti anagrafici in tabaccheria: ecco da quando

Certificati anagrafici da oggi disponibili in sei tabaccherie di Grottaferrata. E’ stata perfezionato l’accordo in convenzione tra Comune di Grottaferrata e Federazione Italiana Tabaccai. I documenti che potranno essere richiesti e acquisiti nelle tabaccherie aderenti alla convenzione saranno: il certificato di residenza o dello stato di famiglia.

L’obiettivo, già preannunciato dall’Amministrazione comunale di Grottaferrata a inizio anno, in seguito alla delibera e al conseguente adeguamento multimediale del portale istituzionale comunale così da favorire il download dei documenti anagrafici a domicilio o in tabaccheria. L’accordo tra l’ente locale e la Federazione Italiana Tabaccai rappresenta il passo immediatamente successivo nell'ottica di semplificare i servizi per i cittadini che non dovranno necessariamente recarsi in Comune per ottenere questi documenti.

Con la collaborazione di Novares, società del gruppo FIT, le sei tabaccherie del territorio che partiranno in via sperimentale per il nuovo progetto, sono dislocate nella varia aree del territorio, a copertura dell’intero Comune. A breve, in una seconda fase, l'adesione al progetto potrà essere estesa a tutte le tabaccherie associate FIT, del Comune, e quindi il numero dei punti vendita convenzionato aumenterà, diventando una grande rete civica al servizio dei cittadini.

Lunedì 25 ottobre alle ore 11.00, presso la tabaccheria rivendita Tabacchi N° 14 di Via Principe di Napoli, 13  avrà luogo una conferenza stampa di presentazione del servizio, alla quale parteciperà il sindaco di Grottaferrata, Luciano Andreotti che simbolicamente ritirerà il primo certificato. Assieme al primo cittadino è previsto l’intervento del presidente della Federazione Italiana Tabaccai a livello provinciale Simone Brini.

“Per un cittadino può non essere più così agevole, visti i grandi mutamenti dei ritmi e delle abitudini di vita, recarsi nella sede del Comune per fare un semplice certificato e quindi abbiamo pensato in collaborazione con la Federazione Italiana Tabaccai di portare questo servizio di anagrafe sul territorio per semplificare la vita delle persone” annuncia il sindaco Andreotti.

“In tal modo chi avesse bisogno di un certificato anagrafico adesso potrà recarsi presso la tabaccheria più vicino a casa, risparmiando molto tempo e stress”.

“Con questa innovativa operazione andiamo anche a valorizzare e a supportare le attività del nostro territorio” aggiunge la segretaria generale del Comune, dottoressa Claudia Tarascio, coordinatrice responsabile della importante fase di digitalizzazione avanzata in corso nell’ente locale.

“Integrando alcuni servizi comunali queste attività hanno la possibilità di divenire sempre più punti di riferimento per le persone, creando una rete territoriale diffusa. Il nostro comune in tal senso sta puntando con convinzione sempre più sull'innovazione dei servizi al cittadino e questo nuovo progetto va esattamente nella direzione auspicata” conclude Tarascio. “Siamo davvero soddisfatti di poter collaborare con le istituzioni affinché le nostre attività possano essere vicine ai cittadini, agevolandoli nelle loro incombenze quotidiane e svolgendo così anche una funzione di servizio - dichiara, Simone Brini, presidente della Federazione Italiana Tabaccai della Provincia. La nostra categoria ha subito ben risposto a questo nuovo progetto e presto altre tabaccherie vi aderiranno”. Per ogni operazione di rilascio dei certificati, il costo è di 2 euro IVA compresa.

Dal mese di novembre, potranno aderire al progetto tutte le Tabaccherie Associate a FIT.

 










Contenuto Sponsorizzato







Alla sala conferenze di Benito al Bosco
Velletri, l'incontro tra l'Avis e i medici di famiglia