Tentativo di conciliazione in Prefettura

Albano, sindacati sospendono lo stato di agitazione, su proposta del Prefetto

 " Cgil, Ciso e Uil e la RSU (Rappresentanze Sindacali Unitarie) del Comune di Albano aderiscono alla proposta del Prefetto di sospensione dello stato di agitazione, per senso di responsabilita. In data odierna (20 ottobre 2021) si è svolto il tentativo di conciliazione promosso dalle OO.SS. e dalla RSU per evitare lo sciopero generale dei dipendenti comunali e per ristabilire le corrette relazioni sindacali. All’incontro, presieduto dalla Prefettura, hanno partecipato le OO.SS. CGIL, CISL, UIL e la RSU che hanno manifestato le giuste ragioni della proclamazione dello stato di agitazione. La Parte Pubblica è stata rappresentata dalla Segretaria Generale la quale ha fornito generali giustificazioni alle controversie che dovranno essere valutate ed approfondite nel merito nella prevista sede di contrattazione decentrata. La convocazione per il tavolo delle trattative è pervenuta, chissà per quale coincidenza, il giorno successivo alla proclamazione dello stato di agitazione. Ciò significa che la riunione dei lavoratori ha sicuramente “scardinato” l’immobilismo dell’Amministrazione nei confronti dei suoi dipendenti. Le OO.SS. e la RSU, esclusivamente per il senso di responsabilità nutrito per la salvaguardia dei servizi pubblici, aderendo alla proposta avanzata dalla Prefettura, hanno dato la disponibilità a sospendere, ma non di revocare, lo stato di agitazione fino alla valutazione dei contenuti presentati dalla Parte Pubblica nella convocazione della delegazione trattante il 22 pv. Augurandoci che la contrattazione avvenga garantendo una equilibrata distribuzione delle risorse del salario accessorio nel fondo 2021 tenendo presente le richieste formulate dalle OO.SS. e dalla locale RSU. Le OO.SS. anche grazie al sostegno dimostrato dai lavoratori, riteniamo prioritario ottenere un adeguato livello di rispetto delle relazioni sindacali e del ruolo delle parti al fine di poter garantire un corretto e leale confronto sugli importanti temi che riguardano la vita lavorativa dei dipendenti del comune di Albano Laziale.
In tal senso ci siamo impegnati a riferire alla Prefettura gli esiti dell’incontro del 22".




















Contenuto Sponsorizzato