Cisterna, i fatti a capodanno scorso

Aggredì commerciante che aveva rimproverato il figlio maleducato: la condanna

È stato condannato a un anno e quattro mesi per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e lesioni aggravate a pubblico ufficiale un pluripregiudicato campano da tempo residente a Cisterna.

La vicenda, avvenuta in prossimità delle festività del Capodanno scorso, aveva visto protagonista un uomo di 40 anni che si era scagliato contro un commerciante cinese titolare di un negozio nel centro di Cisterna e contro gli agenti del Commissariato intervenuti sul posto perché, a suo dire, il proprio figlio minore era stato trattato male all’interno dell’esercizio.

I filmati acquisiti documentavano la violenza dell’uomo ma anche del figlio minore a fronte di una legittimo rimprovero dell’esercente cinese per comportamenti arroganti e provocatori del ragazzo.

L’uomo era stato tratto in arresto e a suo carico il Questore di Latina aveva irrogato la misura di prevenzione dell’avviso orale. Ora la condanna. A carico del pregiudicato è stato inoltre confermato l’obbligo di firma.






Miliardi per le piccole-medie attività
foto anteprima I fondi pubblici ci sono, le richieste no!