In casa mezzo chilo di ecstasy

Arrestato lo spacciatore dei rave party: si nascondeva ad Aprilia

Gli agenti del Commissariato di Cisterna hanno tratto in arresto ad Aprilia L.M., moldavo di 30 anni, per traffico di sostanze psicotrope.

Il trentenne, con precedenti specifici per spaccio di droga, è stato trovato in possesso di circa mezzo chilo di ecstasy, già confezionata in dosi e pronta per essere messa in vendita sulla piazza dello spaccio locale.

I poliziotti del commissariato, con l’aiuto delle unità cinofile della Polizia di Stato di Nettuno, hanno rinvenuto la droga nell’abitazione dell’arrestato, nonostante il tentativo del 30enne di occultarla all’interno di panni intrisi di sostanze di origine animale, per sviare i cani antidroga.

Lo straniero, da tempo nel mirino degli investigatori, è solito frequentare i rave party dove risulta praticare un fiorente commercio illegale di droga.

L’uomo infatti era già stato identificato in due casi durante un rave tenutosi nel gennaio 2019 a Marciano in provincia di Arezzo e nel settembre 2018 a Camerino in località Monte Vermone in provincia di Macerata.

Durante la perquisizione nella sua casa in zona Fossignano ad Aprilia, i poliziotti hanno inoltre rinvenuto e sequestrato circa 3.000 euro frutto dell’attività di spaccio.

Al termine delle formalità di rito è stato disposto l’arresto del moldavo e il trasferimento presso il carcere di Poggioreale a Napoli.










Contenuto Sponsorizzato