Dopo il sit-in al tribunale di Velletri

Discarica, il procuratore capo Amato incontra i delegati dei cittadini e No Inc

A Velletri è stato un lungo e proficuo incontro (nella foto) quello di stamattina tra il procuratore capo della procura veliterna Giancarlo Amato e 3 membri del coordinamento No Inceneritore e Chiudiamo la Discarica Albano. Aldo Garofolo, chimico dei No Inc ha spiegato: "Il dottor Amato ha esordito dicendo che sta indagando sulle questioni di competenza della sua  procura, con impegno insieme ad un pool di magistrati: 1) sulla regolarità delle procedure di deposito e versamento delle polizze fideiussorie da parte di Ecoambiente, che gestisce la struttura di via Roncigliano a Cecchina nel comune di Albano in via Roncigliano. 2) Sulla conformità dei rifiuti ai codici autorizzati. Per le questioni sollevate dagli esposti, che coinvolgono Arpa, Regione, Comune e società di gestione con sede a Roma i documenti sono stati inviati per competenza a quella procura, cioè quella di Roma". "Abbiamo sottoposto al procuratore Giancarlo Amato", continua Garofolo, "anche i contenuti dell'esposto depositato stamattina introducendo altri elementi di indagine tra cui: 1) la mancata caratterizzazione idrogeologica ( del sottosuolo e falde acquifere) necessaria per stabilire l’entità degli eccessi di metalli nei pozzi interni. 2) il fallimento della bonifica dei pozzi inquinati da idrocarburi, testimoniata anche da recentissime analisi di Arpa. 3) le foto e video che documentano presenza di pneumatici e altri rifiuti impropri non stabilizzati come dovrebbero essere secondo i codici e gli accordi firmati dal comune di Roma. 4) le conseguenze pesantissime sulla salute dei residenti dei villaggi e quartieri a monte e a valle della discarica". 

Dal canto suo il procuratore capo Amato si è detto disponibile ad ascoltare le problematiche dei cittadini e dei vari comitati di zona che possono essere molto utili a cercare di chiudere una indagine che spera non duri molto e che possa portare a risultati ottimali per tutti i cittadini. Sono intervenuti all'incontro in procura anche Giuseppe Galluzzi uno dei rappresentanti storici dei No Inceneritore Albano e la signora Elvira Marinelli, in rappresentanza dei residenti del Villaggio Ardeatino e zone limitrofe all'area della discarica di via Roncigliano-Ardeatina, che tocca molte zone tra i comuni di Ardea e Albano. All'incontro, in un clima di grande rispetto e attenzione reciproca, ha partecipato anche il dirigente del commissariato di Velletri, il vice questore Luca De Bellis. La manifestazione sit in davanti al Tribunale di Velletri, iniziata intorno alle 10, si è conclusa alle 12.30 circa, dove sono stati molti i cittadini che hanno partecipato insieme al coordinamento No Inc e al Presidio per la chiusura della discarica.  L.S.






Miliardi per le piccole-medie attività
foto anteprima I fondi pubblici ci sono, le richieste no!