Il 29 settembre e dall'1 al 3 ottobre

Aprilia, festa di San Michele senza big e col Green Pass. Ecco il programma

Chi viene a cantare a San Michele? La domanda che più di tutte ogni anno si rincorre sui social a settembre, in questo 2021 ha una risposta facile: nessuno. O meglio: nessun big sanremese o tormentone estivo. Divertimento e svago si, ma con regole.

LE DATE

L’edizione 2021 della festa di San Michele si svolgerà il 29 settembre e dall’1 al 3 ottobre con un programma sobrio ma interessante. Nuova disposizione delle bancarelle, posizionate nel centro di Aprilia con il giusto distanziamento. Gli stand gastronomici saranno posizionati alle estremità, per evitare di intasare la piazza.

IL GREEN PASS

Per accedere all’area della festa sarà necessario essere in possesso di greeen pass, anche se non ci saranno varchi di controllo. Diverso sarà l’accesso alla piazza: per assistere agli spettacoli bisognerà obbligatoriamente mostrare il green pass e prenotare il proprio posto a sedere, esattamente come è stato fatto per il cinema all’aperto al parco.

IL PROGRAMMA

Veniamo al programma. Mercoledì 29 settembre, giorno del Santo Patrono, ci sarà la messa officiata dal cardinale Marcello Semeraro sul sagrato della chiesa di Piazza Roma, con l’esibizione della banda La Pontina Città di Aprilia. La festa vera e propria inizia venerdì 1 ottobre con l’arrivo delle bancarelle. La sera è in programma il concerto di Greg, stavolta senza Lillo, con la sua band "I Frigidaires". Il sabato spazio alla consegna dei premi San Michele alle persone che maggiormente si sono distinte nell’ultimo anno. A seguire uno spettacolo con i comici Alberto Farina, Maurizio Mattioli e Ginluca "scintilla" Fubelli. Al momento di andare in stampa non sono stati resi noti i nomi di coloro che saliranno sul palco. La domenica, infine, il concerto della Fanfara dei bersaglieri Adelchi Cotterli e, infine, un doppio spettacolo di fontane danzanti e fuoco a ritmo di musica.

LE BANCARELLE

Tra le vie del centro urbano, oltre ai consueti stand commerciali, sarà presente un’area riservata al mercatino dell’antiquariato e dell’artigianato nel tratto finale di corso Giovanni XXIII (verso la via Nettunense) e un’area in via degli Oleandri in cui esporranno i propri prodotti le aziende del marchio cittadino Aprilia in Latium. Presenti, come di consueto, anche due punti di ristoro “sociali”, uno in zona grattacielo gestito dalla Fondazione Come Noi e l’altro – il Ristoro San Michele – presso l’oratorio della chiesa.

I COSTI

La festa, organizzata dalla Pro Loco di Aprilia, costerà 29 mila euro, così come riporta il preventivo approvato in questi giorni dalla Giunta comunale. Di questi, 9mila euro arrivano da un contributo della Regione Lazio.























«Avanti sulla scorta della continuità»
Provincia di Latina, Vulcano presidente al posto di Medici