Sezze, i numeri del guinness

Record mondiale di dislivello, l’impresa di Cristan Nardecchia in cifre FOTO

Passano i giorni e l’impresa di Cristian Nardecchia resta nella mente e bel cuore. Non si dimenticano così facilmente gesta, che hanno avuto eco mediatico internazionale, dando all’atleta setino la visibilità di chi ha superato l’ordinario limite umano.

A Sezze se ne continua a parlare e i manifesti in paese, in cui Cristian ringrazia i suoi concittadini, confermano il forte legame tra l’atleta e la comunità.

I numeri del record mondiale di dislivello centrato tra l’11 e il 12 settembre si raccontano meglio, cifra per cifra, analizzando altri aspetti che rendono ancora più straordinaria l’impresa.

Non per tutti

Il record mondiale di dislivello non è da tutti. Intanto quei 18.075 metri in 22 ore, 17 minuti e 56 secondi vanno ben oltre i 300 metri in più necessari a staccare il precedente record (17.753 metri) del portoghese Tiago Ferreira.

Per ottenere i 322 metri di dislivello in più, Nardecchia, ha compiuto 241 giusti che moltiplicati per 75 metri di dislivello ogni giro in via Monticello, fanno appunto 18.075 metri. Al cronometro però mancavano ancora quasi due ore e di giri ne avrebbe potuto fare ancora qualche altro. L’impresa però a quel punto era già World Official Record ed era giusto godersi la festa.

A luglio ci ha provato un tedesco, senza i risultati sperati. Stesso discorso, tempo addietro, per Marco Fontana medaglia di bronzo nella prova di cross country alle Olimpiadi di Londra nel 2012.

Alimentazione

Durante tutta la prestazione Cristian ha consumato 16.500 calorie. Frequenza cardiaca media 145 bpm (battito per minuto), frequenza minima 75 e massima 161. Per tre-quarti di gara si è alimentato con panini, barrette, parmigiano, ed inserendo gli zuccheri, tipo crostata e nutella nell’ ultimo terzo di gara, sempre alternandolo al salato.

Valori

Il rapporto di cambio per le marce della bici da corsa è il 34 x 32. A livello di Watt sviluppati, potenza standardizzata di 270 watt e watt massimi 450. Estrapolando i dati della potenza e correlandoli alla tabella di Andrew Coggan, considerando le seguenti fasce relative alla potenza, Untrained – Moderate -Good – Very Good – Excellent – Exceptional – World Class, i valori di Cristian si collocano nella fascia alta “exceptional”, quindi valori altissimi, da grande atleta, impensabili per chi delle due ruote sulla carta ha solo la passione. Nella vista Nardecchia è infatti parrucchiere.

Visto la salita con una pendenza media del 14,3%, anche la discesa è stata impegnativa e ripida, e proprio per la ripidità della discesa, dopo circa 6 ore, si è reso necessario sostituire i tacchetti dei freni.

Cristian ha mantenuto una media oraria di ascesa di 811 mt.

Il valore massimo di ascesa in un’ora è stato di 975 mt ed il valore minimo di 675 mt, coinciso con una sosta.

In base al grafico, i valori di ascesa nell’ora si sono mantenuti sempre in un range piuttosto ristretto. Le colonne rappresentano le ascese ogni ora, la linea in diagonale rappresenta la cumulata delle ascese ogni ora, fino ad arrivare ai 18.075 mt e la linea retta rappresenta il valore medio di ascesa.

Allenamenti

Per preparare il record Cristian Nardecchia ha compiuto più di 300.000 metri di dislivello in questi mesi. Ha fatto in allenamento una volta 12.000 mt di dislivello, 2 volte 10.000 mt di dislivello, 3 volte 8.000 mt di dislivello, 5 volte 6500 metri di dislivello, 14 volte tra i 4.500 ed i 5000 metri di dislivello, 24 volte di mercoledì tra i 2.000 ed i 2.500 metri di dislivello, 24 volte tra 1.000 e 1.500 metri di dislivello e 24.000 metri di dislivello di uscite serali tra 400 e 800 metri. Aggiungiamoci ovviamente la gara, altri 18.075 metri.