Rincari, isola ecologica e... Minerva

Nemi, la lista ‘Ricomincio da Nemi’ attacca il sindaco Bertucci sui rifiuti

I Castelli Romani e in particolare il comune di Albano sono sotto shock per la riapertura della discarica di Roncigliano, ma anche nella città delle fragole si parla e molto di rifiuti. La lista civica ‘Ricomincio da Nemi’ ha pubblicato quest’oggi sul proprio profilo social un attacco molto duro contro il sindaco Alberto Bertucci. Un attacco relativo, in particolare, a presunti rincari, all’isola ecologica e alla gestione della società Minerva. “Popolooooo!- si legge sul profilo social di ‘Ricomincio da Nemi - hai visto che sò bravo? V'ho diminuito la TARI! Aspettate un attimo a battere le mani: avete già messo a confronto la vecchia bolletta con quella nuova? Avete già chiamato Minerva al numero verde per ritirare gli ingombranti? Ve l’hanno già detto che il servizio di ritiro ingombranti a Nemi È STATO SOPPRESSO? Ve l’hanno già detto che i rifiuti ingombranti e i RAEE DOVETE PORTARLI VOI dietro il campo sportivo l’ultimo sabato del mese? Ve l’hanno già detto che se non avete un mezzo adeguato, dovete affittarlo A VOSTRE SPESE per portare i rifiuti dietro al campo sportivo? Ve l’hanno già detto che lì al campo sportivo NON c’è l’isola ecologica (almeno per adesso)? Lo avete letto sui giornaletti che la conferenza dei servizi per la realizzazione dell’isola ecologica, proprio lì a Via della Radiosa, si è già svolta, e che il sindaco DICE che “i pareri sono favorevoli”? E che nonostante i pareri favorevoli e 40 mila euro di soldi pubblici spesi tra progetti e rilievi, il nostro sindaco dice che vorrà” dislocare lo stesso progetto su un'altra area comunale per non creare dissapori”? Ma questi pareri qualcuno li ha letti? Noi no! Perché li abbiamo chiesti con accesso agli atti e più volte sollecitati, abbiamo anche scritto al prefetto per questo, ma IL SINDACO NON CE LI HA ANCORA MOSTRATI. E di DOVE VUOLE REALIZZARLA, questa isola ecologica, il Sindaco ne ha più parlato? A noi non è giunta alcuna voce, tantomeno se ne parla in consiglio comunale. Mentre l’intera area metropolitana di Roma è flagellata dal dramma della "monnezza", Nemi patisce questo problema solo per l’INCOMPETENZA DI UN SINDACO CHE NON HA SAPUTO SCEGLIERE LA COSA GIUSTA: la raccolta puntuale con isole ecologiche mobili, dislocate nei vari quartieri. Puntare ad una gestione più “a misura” di borgo sarebbe stata la scelta più adatta al nostro territorio e più conveniente in termini economici, ed è quella gestione che Ricomincio da Nemi ha sempre promosso con profonda convinzione. C’è poco da fare proclami: I COSTI NON SONO AFFATTO DIMINUITI ed è una scelta politica di Alberto Bertucci quella di imbarcarsi in un carrozzone e di non spiegare ai cittadini come stanno realmente le cose. E quei cittadini, ancora prima di essere elettori da contattare alla spicciolata quando bisogna raccattare voti, devono essere rispettati nella loro intelligenza. Amministrare è una cosa seria”.







Appuntamento domenica 19 alle 9
Frascatiscienza: ad Ariccia arriva il piedibus











Menzione d'onore per i ragazzi dalle 5SA
Ciampino, il liceo “Volterra” brilla al Turing Contest