Nei Comuni della Asl Roma 6

Covid, test salivari a campione su studenti volontari: si inizia il 15 settembre

Intanto prosegue la vaccinazione senza prenotazione per i ragazzi dai 12 anni
< >

Parte il 15 settembre il Piano per il monitoraggio della circolazione del SARS-CoV-2 nelle scuole primarie e secondarie di primo grado nella ASL Roma 6

Nella Asl Roma 6 verranno effettuati 1746 campioni mensilmente attraverso il prelievo con test molecolare su saliva ed altrettanti campioni attraverso il prelievo con test antigenico su saliva.

TEST SALIVARI SU ALUNNI DAI 6 AI 14 ANNI 

Il piano prevede l’esecuzione di test molecolari salivari condotti su base volontaria, previo consenso dei genitori, su alunni compresi nella fascia di età 6-14 anni delle scuole primarie e secondarie di primo grado  indicate come “scuole sentinella” ed individuate dalle autorità sanitarie locali in collaborazione con gli Istituti scolastici, secondo criteri di rappresentatività della popolazione, potenziale di adesione, sostenibilità logistica. Attualmente la Asl Roma 6  ha individuato 6 istituti scolastici, afferenti ai 6 distretti del territorio.

A COSA SERVE IL TEST SALIVARE

Con la riapertura delle scuole si è reso necessario avviare una campagna di screening test salivari dedicata agli studenti proprio per monitorare le scuole e individuare e interrompere per tempo eventuali focolai Covid. Il test salivare è un prezioso strumento di prevenzione in ambito scolastico per contrastare la diffusione del Covid e garantire agli studenti e al personale scolastico la sicurezza in classe, continuando così la didattica in presenza. 

SI PARTE DA POMEZIA

Si inizierà mercoledì 15 settembre con l' I.C. di via della Tecnica a Pomezia. Nell’attuale fase di “avviamento” della campagna di screening, l’attività di raccolta dei campioni sarà eseguita nella sede scolastica con l’ausilio di personale sanitario individuato dalla Asl Roma 6, che guiderà gli alunni coinvolti nell’autoprelievo del tampone, provvedendo al suo ritiro e alla consegna presso il laboratorio di riferimento individuato per la processazione. Gli esiti del tampone saranno resi disponibili entro 24 ore su piattaforma web dedicata e potranno essere scaricati utilizzando le credenziali fornite alle famiglie.

COSA SUCCEDE IN CASO DI POSITIVITÀ

In caso di positività riscontrate in fase di screening, il Servizio di Igiene e Sanità pubblica (SISP) svolgerà l’indagine epidemiologica di competenza, disponendo le opportune misure (isolamento, quarantena, sanificazione locali …) secondo protocolli già definiti ed applicati durante il precedente anno scolastico e condivisi con il Dirigente e gruppo Covid scolastico. E' disponibile una pagina dedicata alle informazioni per le scuole sul sito della Asl Roma 6 a questo link






Miliardi per le piccole-medie attività
foto anteprima I fondi pubblici ci sono, le richieste no!