La testimonianza degli utenti

Prenotare le analisi a Frascati è un'odissea: ore di attesa al telefono

Prenotare le analisi presso il laboratorio analisi di Via Enrico Fermi è un’ odissea. Ore di attesa al telefono, a volte senza riuscire nell’impresa. Dal 12 maggio scorso, infatti l’accesso presso il Centro Prelievi di Frascati per tutte le tipologie di esami non urgenti si effettuano tramite prenotazione telefonica dal lunedì al sabato dalle 7,40 alle 11,50 e dal 2 agosto anche nei pomeriggi del lunedì e mercoledì dalle 13,30 alle 16,00. Ma trovare le linee libere e parlare con un operatore non è affatto facile, soprattutto per glia anziani. Stante questa situazione non sono pochi gli utenti che si arrendono e preferiscono poi rivolgersi a una struttura convenzionata pagando naturalmente di più. E sul web corre lo sfogo dei cittadini, che denunciando i disagi cercano consigli per trovare soluzioni alternative. “Fare le analisi in questo laboratorio è diventato peggio che chiedere udienza al Papa “- commenta sarcasticamente Susanna. “E’ ignobile, scandaloso pensare che nel 2021 una donna di 82 anni debba passare un’intera mattinata al telefono cercando di prenotare le analisi del sangue presso l’ospedale di Frascati.- denuncia Cristina e aggiunge - Ma non esiste, oltre al telefono un altro modo di prenotazione? Ti mettono tremila paletti così paghi il privato, nessuno viene più e chiude un altro centro che era perfetto ma pubblico” – “stiamo sprofondando nell’assurdo, è una vergogna”. “lunedì 6 settembre ho provato senza fermarmi a telefonare dalle 9 alle 11 per poi sentirmi rispondere che prima del 15 settembre non avevano disponibilità”- racconta Rita “E’ un invito sottaciuto per andare presso le strutture convenzionate dove non solo non devi prenotare ma neanche fare la fila”. -aggiunge Renata. “Sono andato presso un poliambulatorio di Grottaferrata, senza prenotazione con la ricetta del medico : accettazione e analisi fatte nell’arco di 20 minuti e i risultati li ho avuti in giornata – racconta Marco – Costano un po' di più ma questo, purtroppo è il prezzo che paghiamo per l’inefficienza di alcuni servizi e per le giornate perse in fila all’ospedale”. E qui c’è chi replica “ma non è giusto andare da un privato: paghiamo le tasse per la sanità pubblica, eccome se le paghiamo!”. Anche per le donne in stato di gravidanza che devono effettuare le analisi ogni mese ogni volta è un incubo “Non abbiamo nessuna precedenza. Bisogna stare incollati al telefono e provare ogni secondo. Purtroppo non funziona più niente. Tutto on line, tutto via mail. Ma chi non è competente poi che fa?”- si domanda Elena. “E’ umiliante, non ho parole, non dico poi per richiedere la carta di identità (e anche qui difficoltà a non finire n.d.r).…va bene la tecnologia che però non è alla portata di tutti. Le persone devono avere la possibilità di scegliere, mantenere una certa indipendenza nel fare le cose è vitale ad una certa età”- commenta Sara. C’è infine chi suggerisce di farsi prescrivere sull’impegnativa dal proprio medico l’urgenza così da poter andare senza appuntamento. Insomma, chi deve prenotare le analisi all’ospedale di Frascati si arrangia come può.