Volpi e Di Pietro: "No a scaricabarile"

Lanuvio, successo per il convegno 'Gestire e non subire i rifiuti è possibile'

È stato un successo il convegno titolato 'Gestire e non subire i rifiuti è possibile' che si è tenuto ieri pomeriggio lunedì 13 settembre a Lanuvio, nal parco di villa Sforza Cesarini. "La strada migliore? Quella più difficile ovviamente - scrivono sui propri profili social Andrea Volpi e Mario Di Pietro, rispettivamente vicesindaco e assessore ai Rifiuti lanuvini - Sul tema dei rifiuti si è detto tutto e il contrario di tutto, sul tema dei rifiuti ha prevalso la regola dello scarica barile, sul tema dei rifiuti ha prevalso la rassegnazione di fronte alla continua emergenza. Per non subire, per gestire meglio, per immaginare un futuro migliore abbiamo pensato che fosse arrivato il momento di rompere gli schemi e aprire un fronte di speranza. Siamo convinti che nelle prerogative di un amministratore locale ci sia anche quella di prendere responsabilità che vanno oltre la "normale amministrazione". Siamo convinti che la forza delle Istituzioni sia più forte degli interessi di pochi e che insieme si possa raggiungere e soddisfare un interesse pubblico più forte. La proposta di veder autorizzato un sub ambito per la gestione dei rifiuti e di poterne gestire la governance è il cuore della nostra proposta. Siamo convinti che sia l'unica via per efficientare il servizio e renderlo più virtuoso e conveniente per il cittadino. La partecipazione di tantissimi amministratori locali ha decretato il successo di questa iniziativa e posto le basi per continuare l'azione di aggregazione dei Comuni per raggiungere l'obiettivo finale. Alla protesta aggiungiamo la proposta, al posto dello scarica barile ci mettiamo la faccia, agli interessi di pochi anteponiamo il bene comune, la salute, gli interessi di tutti. Avanti".

 

 






Miliardi per le piccole-medie attività
foto anteprima I fondi pubblici ci sono, le richieste no!

Appuntamento domenica 19 alle 9
Frascatiscienza: ad Ariccia arriva il piedibus











Menzione d'onore per i ragazzi dalle 5SA
Ciampino, il liceo “Volterra” brilla al Turing Contest