Previsti eventi benefici

Ad Anzio torna il Palio del mare, l’appuntamento è per l’11 settembre alle 16

Dopo un anno di stop forzato, per le vicende che tutti conosciamo, il Palio del Mare Anzio, torna a spiegare le vele per la 9° Edizione.
Pochi eventi di tipo Sportivo/culturale, possono vantare una longevità del genere, soprattutto se di carattere associativo, ma siamo ancora qui, a raccontare la bellissima storia della nascita della città di Anzio, cosi come la conosciamo oggi. Infatti, molti, pur collocandola come realtà antico-romana, per via della Prestigiosa Villa di Nerone, a cui le terre diedero i natali, (Anzio è conosciuta come città “Neroniana”) non conoscono la vicenda che portò al reale sviluppo sociale ed urbanistico, sul quale poi si sviluppò il piccolo centro del litorale romano.
Il Palio infatti si propone di ricostruire la storia che videro coinvolto l’allora cardinale, poi Papa, INNOCENZO XII, che volle fortemente donare alle terre; che lo accolsero in salvo (per mano di pescatori che lo sottrassero alle acque neroniane, da un sicuro naufragio), un insediamento urbano, e soprattutto di un porto dal progetto ambizioso.
Anzio infatti vede nel 1700, il suo inizio come struttura di paese formato, attraverso la costruzione di importanti ville, casali, arsenale, caserma e per l’appunto area Portuale di approdo sicuro.
L’evento vuole ricordare tali fatti storici per mezzo di un corteo storico, in abiti d’epoca, fedelmente ricostruiti e confezionati dalle nostre esperte stiliste e sarte che ne hanno curato ogni minimo dettaglio, composto da ben 350 figuranti, fra nobili e popolani.
Tutto ciò coadiuvato da una suggestiva regata di flotta composta da ben 11 equipaggi, che rappresentano le varie contrade di Anzio, simboleggiando il forte legame della vicenda, con l’elemento Mare, su cui poggiano le principali risorse del paese.
Quest’anno, causa le forti restrizioni che ancora affliggono eventi di questo tipo, che richiedono un numero di persone ingente, il direttivo, in concerto con il Comune di Anzio, che gentilmente ci patrocina e supporta da anni, ha stabilito che si svolgerà essenzialmente la sola REGATA con i J24 olimpici, in un’edizione più sobria, rispetto a quella delle precedenti.
Quest’anno inoltre abbiamo aderito ad un’iniziativa promossa dall’associazione “10.000 Vele di Solidarietà”, che vuole sensibilizzare il pubblico a porre particolare attenzione al problema del femminicidio. Infatti le barche, in segno di solidarietà con il mondo delle donne che hanno subito violenze, gareggeranno tutte, con un nastro rosso, simbolo del movimento, sullo strallo di poppa.
Il tutto si terrà presso i circoli velici e Lega navale Italiana, davanti al molo PAMPHILJ, dove le imbarcazioni molleranno gli ormeggi alle 16 di sabato 11 settembre.
Si sfideranno con la modalità MEDAL RACE, che prevede una prima manche ad 11 di flotta, e la finalissima che vedrà le prime 3 imbarcazioni contendersi il Palio 2021.