Vittima l'assessore ai Lavori pubblici

Terracina, provano a dare fuoco all'auto dell'assessore Danilo Zomparelli

L'assessore ai Lavori pubblici di Terracina, Danilo Zomparelli

Era impegnato in attività di sopralluogo in alcuni cantieri del centro storico di Terracina quando è stato avvisato telefonicamente delle fiamme appiccate alla propria auto. L'atto intimidatorio sul quale stanno indagando i carabinieri della stazione locale, all'indirizzo dell'assessore ai Lavori pubblici Danilo Zomparelli, è andato in scena in pieno giorno.

TENTANO DI DAR FUOCO ALLA MACCHINA DELL'ASSESSORE DI TERRACINA ZOMPARELLI

Intorno alle 13 di ieri alcuni ignoti, tramite del materiale infiammabile, sembrerebbe di tipo domestico utilizzato per accendere camini o stufe, hanno colpito la vettura dell'assessore di Terracina Danilo Zomparelli partendo da un pneumatico. Sono stati alcuni residenti e passanti ad accorgersi delle fiamme e hanno avvertito l'assessore. A conti fatti il danno materiale risulta contenuto, principalmente localizzato nella carrozzeria e nel paraurti dell'auto. Resta la gravità di un gesto che avrebbe potuto mettere a repentaglio la sicurezza del condominio vicino a dove era parcheggiato il Suv di Zomparelli, peraltro in mezzo ad altre auto, su via San Francesco.


IL SINDACO DI TERRACINA: "PIENA FIDUCIA NEL LAVORO DELLE FORZE DELL'ORDINE"

Nel pomeriggio di oggi è arrivato anche l'intervento del sindaco di Terracina Roberta Tintari, che ha voluto esprimere la propria solidarietà a Zomparelli. "L'amministrazione comunale condanna con forza l’atto di intimidazione di cui è rimasto vittima l’assessore ai Lavori Pubblici Danilo Zomparelli al quale esprimiamo piena solidarietà e vicinanza - dichiara Tintari - Abbiamo tutti piena fiducia nel lavoro delle Forze dell’Ordine e la speranza è che si tratti di un gesto isolato da parte di qualcuno che non si è reso conto della gravità dell’atto che ha compiuto. Noi non abbiamo alcuna intenzione di esacerbare gli animi e vogliamo mantenere il dibattito politico nell’alveo della normale dialettica democratica".


ZOMPARELLI: «SONO ESTERREFATTO. GRAZIE ALLA POSTINA E AL MURATORE»


Incredulo dell'accaduto Danilo Zomparelli: «Sono esterrefatto e completamente sorpreso. Non vedo alcun elemento legato alla mia sfera personale e professionale, tanto meno alla funzione pubblica che possa farmi nutrire sospetti, peraltro non ho mai avuto alcuna avvisaglia. Resta la gravità di un gesto, che comunque mi colpisce anche se i danni alla vettura sono limitati, per il tempestivo intervento di una postina e un muratore che si trovavano nella zona e che ci tengo a ringraziare pubblicamente. Un altro aspetto che fa riflettere riguarda il fatto che ieri era il primo giorno che riprendevo la macchina per andare al lavoro dopo settimane che usavo lo scooter. Ritengo che quanto accaduto vada considerato un'azione balorda e ignobile portata avanti non so per quale motivo. Resto sereno e vado avanti regolarmente nella mia attività di tutti i giorni».