Ecco come potrebbe funzionare

Green pass su navi, aerei e treni: la decisione del Governo è sempre più vicina

Green pass anche sui mezzi a lunga percorrenza. Ma dovrebbe rimanere libero l’accesso ad autobus, tram e metro. Il Governo dovrebbe decidere definitivamente nella cabina di regia che si terrà tra martedì 3 e mercoledì 4 agosto.

LA DECISIONE IN SETTIMANA

In arrivo perciò ulteriori misure per limitare il numero di contagi in Italia. Intanto dal 6 agosto sarà necessario il Green pass per accedere a le attività al chiuso, inclusi ristoranti e bar per la consumazione al tavolo. Ma l’obbligo potrebbe estendersi anche per viaggiare su navi, aerei e treni a lunga percorrenza.

CONTAGI SOTTO CONTROLLO

L’obiettivo del governo è tenere sotto controllo i contagi, che potrebbero aumentare anche durante le vacanze degli italiani in viaggio su mezzi a lunga percorrenza. La conferma del provvedimento però dovrebbe arrivare in base all’andamento dei contagi e delle ospedalizzazioni. Alcune forze politiche si sono dette contrarie al provvedimento e vorrebbero farlo slittare a fine agosto.

Restrizioni in arrivo perciò per chi vorrà viaggiare e spostarsi su lunghe tratte a bordo di treni, aerei e navi: QUI le informazioni su cosa bisogna fare per salire a bordo.

CONTROLLI A BORDO

Qualora il Governo dovesse confermare l’obbligatorietà del Green Pass sui mezzi si porrebbe il problema dei controlli: la verifica del Green pass dovrebbe essere effettuata dallo stesso personale al momento dell’imbarco. Ma attenzione a mostrare certificati falsi, la multa è assicurata e anche la denuncia.

Non ti arriva il codice Authcode o perdi il messaggio? QUI le istruzioni del Ministero della Salute per riottenerlo da soli. 






Miliardi per le piccole-medie attività
foto anteprima I fondi pubblici ci sono, le richieste no!