Per tutto il mese di luglio

A Sermoneta un Campus “diffuso” di musica: successo per i corsi 2021 nel borgo

Il sindaco Giuseppina Giovannoli e il presidente del Campus Elisa Cerocchi

Dal 3 luglio il borgo di Sermoneta è “Campus diffuso” di musica. Si stanno svolgendo infatti in tutto il paese i corsi di perfezionamento musicale, organizzati dalla Fondazione Campus Musica che godono anche dell’alto patrocinio del Presidente della Repubblica e sono sostenuti da enti pubblici, tra cui la Regione Lazio e l’amministrazione comunale di Sermoneta, e privati.

La novità dei corsi 2021 è stata il campus appunto “diffuso”, dove ben 81 ragazzi provenienti da tutta Italia e anche dall’estero (Messico, Colombia, Francia, Russia, Slovenia, Spagna) insieme ai loro insegnanti, vere e proprie personalità internazionali nel campo della musica, stanno vivendo questa esperienza a contatto diretto con gli abitanti, mescolandosi ai turisti. Le lezioni si stanno svolgendo non solo nel castello Caetani, ma anche presso la chiesa di San Michele Arcangelo e in altri locali messi a disposizione dall’amministrazione; anche i pernottamenti sono presso le strutture ricettive del borgo, così come i pranzi e le cene erano in convenzione con i ristoranti locali. Dopo un anno di stop a causa dell’emergenza sanitaria, la sperimentazione di una edizione “diffusa” del Campus è stata una boccata d’ossigeno per l’economia locale e soprattutto un’esperienza di crescita e di condivisione per tutta la città, oltre a essere un nuovo modo di fare turismo e promozione delle nostre eccellenze.

“Un esperimento positivo sotto ogni punto di vista e certamente da ripetere – spiega il presidente della fondazione Campus Elisa Cerocchi – perché la sinergia con amministrazione ed esercenti locali ha funzionato, la musica è entrata nelle case e nei vicoli”.

Naturalmente la pandemia ha condizionato molto questa edizione: tamponi quotidiani, distanziamento, mascherine e classi a numero chiuso. Erano oltre cento gli aspiranti partecipanti ai corsi, ma le restrizioni dei paesi d’origine hanno costretto parecchi allievi a rinunciare.

L’edizione 2021 si è arricchita della collaborazione dell’Accademia di Santa Cecilia e della Civica Scuola Abbado di Milano. Insieme ai corsi, attivi a Sermoneta fin dal 1970, il Festival pontino di musica giunto all’edizione numero 57 vede quest’anno ben 17 concerti a Sermoneta per tutto il mese di luglio.

“Il Campus ha reso Sermoneta celebre in tutto il mondo per la musica – aggiunge il sindaco Giuseppina Giovannoli – e i corsi di perfezionamento sono considerati tra i più prestigiosi a livello internazionale: unito alla bellezza, all’atmosfera e all’accoglienza del nostro borgo, l’esperienza vissuta dagli allievi farà per sempre parte del loro bagaglio culturale. Sono certa che il Campus e il festival pontino di musica continuerà a crescere, da parte di questa amministrazione ci sarà sempre il sostegno e la collaborazione perché la musica è nel dna stesso di Sermoneta. Rivolgo le mie congratulazioni al presidente Elisa Cerocchi, a Tiziana Cherubini e a tutta la squadra del Campus, un team giovane, affiatato e pieno di idee”.