20-22 agosto TrentUgo Tognazzi

Tre giorni dedicati a Ugo Tognazzi: le stelle del cinema attese a Torvaianica

Dopo il successo della prima edizione, torna a Torvaianica l'appuntamento che omaggia Ugo Tognazzi, il grande mattatore della commedia italiana. Il festival, per l’occasione ribattezzato "Trent Ugo Tognazzi", ricorda la ricorrenza dei 31 anni dalla sua morte e ripercorre passioni, vitalità, energia e poliedricità di quell’attore indimenticato e indimenticabile che ha dato vita a ben 153 film da attore e sei da regista.

IL FESTIVAL CINEMATOGRAFICO

Da venerdì 20 a domenica 22 agosto 2021, presso piazza Ungheria è in programma il festival cinematografico, con la direzione artistica a cura dei quattro figli di Ugo Tognazzi: Gianmarco, Ricky, Maria Sole e Thomas Robsahm. 

La tre giorni, che vedrà presente sul palco la famiglia Tognazzi, si aprirà venerdì ore 21: durante la serata sarà consegnato il premio Ugo Tognazzi a Marco Risi e presentato il libro "Ugo. La vita, gli amori e gli scherzi di un papà di salvataggio" (Edizioni Rai Libri), scritto dai figli di Ugo. La serata si concluderà alle 22:30 con la proiezione del film "In nome del popolo italiano", con la regia di Dino Risi.

Prevista per sabato ore 21 la consegna del premio ad Elena Sofia Ricci, a cui seguirà la promozione del volume "L'anno che a Roma fu due volte Natale" (Edizioni SEM), di Roberto Venturini, incluso tra i dodici candidati al Premio Strega 2021 e ambientato proprio a Villaggio Tognazzi. Alle 22:30, invece, la visione di "Ultimo minuto" di Pupi Avati.
Gran finale domenica 22 ore 21 con l'arrivederci all'edizione 2022 della famiglia Tognazzi, con la presenza di Antonella Attili e con l'assegnazione dell'ultimo premio. In conclusione il film "Bertoldo, Bertoldino e Cacasenno", di Mario Monicelli.
Da lunedì 23 a sabato 28, invece, il festival prosegue con la proiezione di un film ogni sera, partenza ore 22. Saranno proiettati in ordine "La terrazza" di Ettore Scola, "La voglia matta" di Luciano Salce, "Io la conoscevo bene" di Antonio Pietrangeli, "Il gatto" di Luigi Comencini, "La califfa" di Alberto Bevilacqua e "La donna scimmia" di Marco Ferreri.

LE MOSTRE

Ugo Tognazzi era tanto legato a Torvaianica, dove si trova un intero quartiere che prende il suo nome. In suo onore si svolgerà un intero mese di festeggiamenti. È in corso fino al 30 agosto una mostra fotografica diffusa con 31 totem distribuiti per le vie di Torvaianica con gli scatti dell’attore al fianco di grandi personaggi dello spettacolo.

Parallelamente è visitabile anche la mostra “Storia del Torneo Tognazzi”, in viale Spagna n° 5, realizzata dal gioielliere Ettore Costa, creatore del trofeo "Scolapasta d’oro". Una raccolta con oltre cinquecento foto che racconta la storia dello storico Torneo Tognazzi, dal 1966 al 1994.

Fino a fine agosto è anche “Il mese dell’Abbuffone”, a cura dei ristoranti della città di Pomezia e del litorale di Torvaianica, che propongono alcune delle ricette dell'inventore della "supercazzola", anche abile e originale chef: dal Babà al kiwi alle Farfalle fuxia, ricette tratte dai suoi numerosi libri di cucina.

NEL 2022 A TORVAIANICA UN GRANDE EVENTO PER I 100 ANNI DI UGO TOGNAZZI

"L'omaggio al maestro, diventato un appuntamento fisso della nostra Estate - dichiara Simona Morcellini, vice Sindaco del Comune di Pomezia – è la dimostrazione del grande affetto che il territorio nutre per Ugo e la testimonianza della stretta collaborazione consolidata in questi anni con la famiglia. Il Festival TrentUgo, diretto da Gianmarco, Ricky, Maria Sole e Thomas, con la sua rassegna cinematografica, le mostre fotografiche, l'iniziativa dei ristoratori e le serate di talk e cinema, ci traghetterà al grande appuntamento del 2022, quando festeggeremo i 100 anni dalla nascita di Ugo".












Una giornata per omaggiare i volontari
Pomezia, il comitato della Croce Rossa compie 10 anni