È intervenuta la Polizia Locale

Velletri, pienone per il camper dei vaccini itineranti. Oggi tappa a Ciampino FOTO

È arrivato con la prima tappa di ieri anche ai Castelli Romani, ieri pomeriggio a Velletri, nel territorio della Asl Roma 6 (da alcuni giorni già attivo con tappe a Nettuno e Ardea) il camper itinerante dei vaccini Janssen, prodotti dalla multinazionale americana J&J in dose unica anticovid19.

Pensato dall'assessorato alla salute Lazio per incoraggiare tutti a vaccinarsi, in particolare gli stranieri e i senza fissa dimora. Se ne stanno avvalendo anche molti residenti dei 21 comuni tra i Castelli e il Litorale sud romano. Finora sono state 4 le giornate vaccinali, come detto a Nettuno, Ardea, Velletri e Ciampino stamattina piazza A.Moro dove già c'è pienone.

Ieri nella prima tappa ai Castelli Romani, a Velletri, il comune più grande dei 21 del territorio della Roma 6 il camper itinerante dei vaccini, è stato letteralmente preso d'assalto da molti cittadini. In fila molti stranieri del Bangladesh, indiani, extracomunitari, dell'est europa ma anche molti residenti e cittadini italiani del posto, diversi, giovani, uomini e donne.

Sono stati circa 100 i vaccini della multinazionale americana J&J somministrati, dall'equipe medica infermieristica anticovid19 della Asl Roma 6 che lavora ininterrottamente da un anno e mezzo . Stamattina è la volta di Ciampino, piazza Aldo Moro, dalle 9 alle 13, senza prenotazione, al massimo 100-120 vaccini al giorno in maniera itinerante, poi toccherà anche a Genzano, Albano, Rocca di Papa, Nemi, Rocca Priora. Sono state già centinaia le vaccinazioni eseguite in pochi giorni.

Ieri pomeriggio a Velletri, dalle 17 alle 21, nel parcheggio di un centro commerciale in via dei Volsci è dovuta intervenire anche la polizia locale per far rispettare le file e riportare l'ordine e regolare il traffico che aveva subito forti disagi.

Tutto il personale sanitario che sta operando sul camper e in altre strutture mobili e sanitarie fisse è stato ringraziato dal direttore generale della Asl Roma 6 Narciso Mostarda e dall'assessore regionale alla salute Lazio Alessio D'amato per lo sforzo e l'impegno che stanno mettendo ogni giorno senza posa nella lotta ai contagi del coronavirus19 che persiste con la trasmissione, anche se negli ospedali non vi è situazione di emergenza e i contagiati sono quasi tutti curati a casa o non hanno nessun sintomo serio per fortuna.