4 ragazzi ventenni di Albano e Aprilia

Aggredirono coppia: per due anni non potranno frequentare i locali di Albano

Mentre una giovane coppia ventenne di Castel Gandolfo passeggiava tranquillamente lungo Corso Matteotti ad Albano, lo scorso 2 luglio, quattro ragazzi, due uomini e due donne tra i 20 e i 29 anni di Albano e Aprilia, hanno iniziato ad insultarli. Quando la coppia ha provato a difendersi, rispondendo alle offese ricevute, è scattata l’aggressione, nel corso della quale la ragazza è stata rapinata della borsa.

Erano stati gli agenti del commissariato di Albano, diretto da Antonio Masala, in collaborazione con quelli della Sezione Volanti, diretti da Massimo Improta, a bloccarli tempestivamente e ad arrestarli in via Vascarelle, dopo che il gruppo era scappato. Nel corso dell’intervento tre agenti rimasero feriti con una prognosi rispettivamente di 10 giorni per due operatori e di 7 giorni per l’altro.

A seguito della convalida dell’arresto da parte dell’autorità giudiziaria per i 2 ragazzi è stata disposta la custodia cautelare in carcere mentre le due ragazze sono state rimesse in libertà.

Anche per quest’ultime tuttavia, e nono solo per i due ragazzi, è scattato il divieto d’accesso alle aree urbane sulla base di un’approfondita istruttoria della Divisione Anticrimine, diretta da Angela Altamura.

Il Questore di Roma ha adottato il provvedimento che inibisce a tutti e quattro i ragazzi l’accesso ai pubblici esercizi e ai locali di pubblico intrattenimento di Albano dove è avvenuta l’aggressione.

Il divieto, esteso anche alle zone immediatamente adiacenti, è di 2 anni per i due ragazzi e di 1 anno per le due ragazze. La fascia oraria per tutti sarà dalle 21 alle 6.