I primi segni di impazienza

Elezioni Latina, Fratelli d’Italia: "Definire in fretta le alleanze, oppure..."

Il sen. Calandrini e il coordinatore Di Cocco

“Gli alleati del centrodestra prendano in considerazione i nomi proposti da Fratelli d’Italia per il candidato sindaco di Latina”. Il partito di Giorgia Meloni inizia a mostrare segni di impazienza rispetto ai ritardi sulla scelta del candidato e lo ha ribadito nell’incontro a cui hanno preso parte, tra gli altri, il coordinatore provinciale sen. Nicola Calandrini, l’europarlamentare Nicola Procaccini, il vice coordinatore regionale Enrico Tiero, i consiglieri comunali Andrea Marchiella, Matilde Celentano e Raimondo Tiero e il portavoce comunale Gianluca Di Cocco.

“In questo incontro - spiega il Senatore Calandrini - è stato ribadito l’auspicio che il centrodestra possa presentarsi unito e compatto già al primo turno elettorale, perché sarebbe un segnale importante per la città, un segnale di armonia e chiaramente aumenterebbero le possibilità di cambiare il governo più disastroso dalla fondazione di Latina”.

“Torniamo ad invitare i nostri alleati affinché prendano in considerazione i nomi proposti da Fratelli d’Italia, sui quali purtroppo abbiamo la sensazione che non siano stati adeguatamente analizzati. Chiaramente questo ci dispiace ma non ci ferma. Come ha dimostrato l'incontro con Giorgia Meloni, continuiamo ad essere presenti in città e a coinvolgere militanti e cittadini, su tematiche di carattere nazionale e locale.

“Chiaramente - conclude il senatore Calandrini - auspichiamo che quanto prima si definisca il quadro delle alleanze al primo turno e dei relativi candidati sindaco. Siamo anche consapevoli e amareggiati del fatto che si stia facendo tardi, ma che sia chiaro: noi andiamo avanti e siamo comunque attivi ed impegnati e non stiamo fermi ad attendere una decisione che certamente vorremmo che venisse presa quanto prima”.