Al parco Traiano

Grottaferrata, stasera spettacolo su Dante e la musica con Raffaele Paganini

Al via da ieri sera alle 21 al Parco Traiano di Grottaferrata l’attesa sesta edizione del Premio Musicale Internazionale dedicato a Pino Daniele "Je so Pazzo". 

L’iniziativa, in programma fino al prossimo 25 luglio, giorno della finalissima, a ingresso libero, ha avuto il patrocinio del Comune di Grottaferrata insieme a quello della Regione Lazio, della Siae e del Nuovo Imaie.

Organizzato dalla Dreaming the Future, sotto la sapiente guida di Enzo Longobardi e Valerio Gridelli e onorato dalla direzione artistica affidata al Maestro Adriano Pennino, il Premio offre da sei anni ampia possibilità di espressione artistica a tutti ma con un particolare interesse alla scoperta di voci giovani. Le categorie di partecipazione sono: la Baby (dai 5 ai 10 anni), la Junior (dagli 11 ai 14 anni), la Teen (dai 15 ai 19 anni), la Giovani (dai 20 ai 35 anni) e la Over (dai 36 anni senza limite di età).  Il concorso è aperto anche a rapper e band e si avvale di un ulteriore gruppo dedicato agli Inediti di partecipanti dai 5 ai 35 anni di età. Nella prima giornata, di ieri, lunedì si sono tenuti dalla mattinata le audizioni degli artisti del Lazio, quindi una sessione di master class su immagine e presenza scenica e sulla costruzione di un brano per finire con la serata, a partire dalle 21,00, che è stata un tributo alla storia del Festival di Sanremo. Ospiti sul palcoscenico nell’arco della prima giornata: la Little Tony Family, tribute band ufficiale composta dalla figlia del grande artista e da Angelo Petruccetti, storico collaboratore dell’Elvis italiano, il cantautore Michele Pecora e il giovane artista, pittore astrattista e aspirante scenografo Andrea Spuntarelli.

LA SECONDA SERATA DI OGGI DEDICATA A DANTE E LA MUSICA

Se la serata inaugurale è stata dedicata alla grande storia della canzone italiana, proprio quest’anno nel settimo centenario della morte del Sommo Poeta non poteva mancare sul palco del premio dedicato a musica e parole, un omaggio all’autore della Divina Commedia. Ospite d’onore della serata di stasera martedì 20 (inizio ore 21,00) il mitico professor Aldo Onorati, poeta, scrittore e dantista di fama internazionale, di Albano Laziale, collaboratore della Società Dante Alighieri e autore di innovativi studi sulla poetica dantesca il quale renderà edotta la platea sul rapporto tra Dante e la musica.  Sarà presente il maestro Raffaele Paganini, autore delle coreografie e direttore della scuola Ateneo Arte e Danza di Grottaferrata.  Le altre attività nell’arco della giornata sul palcoscenico di Je So Pazzo prevedono la conclusione delle audizioni per i partecipanti del Lazio e altre due sessioni di master class pomeridiane.

Tutti i giorni presso il Parco Traiano, a cura delle associazioni dei ristoratori di Grottaferrata, sarà possibile gustare il meglio della gastronomia del territorio nel Villaggio del Gusto. “Siamo particolarmente lieti dell’avvio di questo importante evento che mette Grottaferrata al centro della scena musicale di questa estate, accogliendo aspiranti artisti e le loro famiglie nel migliore dei modi” dichiara il consigliere delegato al Turismo, Alessandro Cocco. Oltre 400 persone stanno popolando in questi giorni la nostra città e numerosi altri ospiti, turisti, appassionati di musica italiana e del grande e indimenticabile Pino Daniele avranno modo di conoscere la nostra città, le sue eccellenze nella ristorazione, nell’accoglienza, nel commercio. Una sintesi straordinaria che sintetizza perfettamente l’idea di una città aperta a un turismo veicolo di bellezza e qualità nell’offerta” conclude il consigliere delegato Cocco.

“L’omaggio alla grande musica sanremese e in particolare, questa sera, con la lectio magistralis del professor Aldo Onorati su Dante si inserisce in maniera formidabile nell’innesto tra cultura e spettacolo che la programmazione artistica della nostra città sta proponendo e continuerà a proporre nel corso di questo 2021” dichiara l’assessore alla Cultura, Marco Bosso.

“Sono certo che assieme agli eventi e ai momenti di spettacolo collaterali – aggiunge Bosso – assisteremo a una gara avvincente tra giovani di tutte le età che inizieranno a coltivare il loro sogno e sapranno regalare emozioni e leggerezza a ciascuno di noi” conclude l’assessore.

“Do il mio personale benvenuto a Grottaferrata agli organizzatori della VI Edizione del Premio Musicale Internazionale Je so Pazzo dedicato al ricordo di Pino Daniele” dichiara infine il primo cittadino, Luciano Andreotti.

“Siamo onorati e particolarmente felici di aver lavorato insieme in questi mesi alla preparazione di un evento di vasta portata e valore per il quale quest’anno è stata scelta Grottaferrata come sede della fase finale”

“L’intera Amministrazione comunale è, assieme a me, particolarmente fiera e orgogliosa di questa iniziativa – conclude Andreotti -  perché siamo certi che la musica rappresenti quell’unità e quella forza di spirito di cui c’è particolare bisogno in questa fase di ripartenza. A tutti coloro i quali stanno iniziando questa importante avventura che occuperà tutta la settimana al via, il più sincero augurio di buon lavoro. Che sia proficuo, sicuro per tutte e tutti i lavoratori, i concorrenti e i numerosi ospiti e doni a Grottaferrata giornate e serate meravigliose”.