Latina, dimissioni di Zuliani

Pd: «Vogliamo sperare che non si traduca in una candidatura sotto altre insegne»

Nicoletta Zuliani

«Non condividiamo la scelta personale della consigliera Zuliani, ma non possiamo che rispettarla e prenderne atto. Vogliamo sperare che che non si traduca in una candidatura sotto altre insegne e con finalità contrapposte a quelle della comunità a cui proviamo con tutte le nostre forze a dare voce e che è stata, fino a ieri, la sua stessa comunità». Così hanno commentato la decisione della consigliera Nicoletta Zuliani di lasciare il partito per approdare al gruppo misto Matteo Mauri, commissario Pd provinciale di Latina, Franca Rieti, segretaria cittadina del Pd di Latina e Stefano Vanzini, vicesegretario del Pd di Latina. «Dispiace - continuano che non si sia sentita nemmeno l'esigenza, prima delle dimissioni, di aspettare la riunione del Direttivo cittadino di Latina di lunedì (oggi n.d.r.) per affrontare insieme e a viso aperto le diverse questioni aperte. La riteniamo una mancanza di rispetto immeritata verso le donne e gli uomini che animano il PD». Nella giornata di oggi, infatti, è prevista una riunione del direttivo cittadino per affrontare questioni fondamentali in vista delle elezioni alle porte. Quella più calda riguarda proprio la decisione che dovrà prendere il Pd su se presentarsi con o senza simbolo alle elezioni, in appoggio a Damiano Coletta Sindaco. Questa - probabilmente - è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso e che ha spinto Zuliani a lasciare il partito dopo 14 anni di militanza.