Eppure ai pendolari qualcosa non torna

Pontina, Anas rassicura: «Lavori di pavimentazione solo di notte»

Lavori di pavimentazione lungo la 148 Pontina. Foto scattata l?8 giugno

Pontina cantiere aperto. Gli interventi del piano di investimento Anas per la SS148 presentato a fine aprile procedono a velocità sostenuta. Lavori attesi dal popolo dei pendolari che però impattano in maniera determinate sulla viabilità con un cospicuo aumento dei tempi di percorrenza nonostante gli auspici e i buoni propositi annunciati.

I BUONI PROPOSITI DI APRILE

Il 29 aprile scorso, nel corso di un incontro pubblico organizzato via web, Anas ha illustrato il piano di riqualificazione per la Pontina per oltre 137milioni di euro, evidenziando il ruolo strategico dell’arteria nella mobilità regionale, principale collegamento stradale tra Roma e Latina per un flusso giornaliero di circa 80mila veicoli, numeri che nel periodo estivo vengono anche superati. Proprio in quella sede era stato annunciato l’intendimento di prevedere i lavori che da lì a poco sarebbero stati avviati “prevalentemente in orario notturno per contenere i disagi al traffico”.

LAVORI DI PAVIMENTAZIONE DIURNI: GIORNI DI PASSIONE

I primi interventi sulla Pontina hanno interessato le complanari nel comune di Latina già a fine aprile ma sono stati i cantieri a ridosso dei weekend di giugno a creare una vera e propria via crucis tra gli immancabili incidenti, principalmente tamponamenti, ed i lavori di rifacimento asfalto tra Latina e Aprilia. Giornate caldissime per le code quelle del 3 e del 18 giugno dove si sono registrati pesanti ritardi. A fronte delle ripetute segnalazioni pervenute anche negli ultimi giorni, il Caffè ha quindi chiesto ad Anas i dettagli sull’orario dei cantieri. «Anas sta eseguendo i lavori di pavimentazione lungo la SS148 “Pontina” esclusivamente in orario notturno, nella fascia oraria 21.00/6.00 -  ha risposto l’azienda -. Questo orario è stato adottato dal 22 giugno scorso e si protrarrà per tutta la durata dei lavori la cui ultimazione è prevista per il mese di agosto. I cantieri diurni segnalati si riferiscono, probabilmente, agli interventi che vengono effettuati in emergenza (incidenti e ripristino delle barriere incidentate). Questi cantieri sono imprevedibili e improcrastinabili ai fini della sicurezza stradale». Solo “cantieri in emergenza” quindi, ma che evidentemente si sommano a quelli per lo sfalcio del verde a bordo strada e la sostituzione di tratti di guardrail. Opere che richiedono la chiusura della corsia esterna con l’inevitabile impatto sulla viabilità. Anche la sospensione dei lavori alle 6:00 richiede una riflessione, visto che quell’ora in molti hanno già i motori caldi, in particolare chi si trasferisce nella residenza di villeggiatura al mare e si reca quotidianamente al lavoro nella capitale.

EPPURE PER I PENDOLARI QUALCOSA NON QUADRA

A leggere le segnalazioni e quanto evidenziato tra le pagine social dei pendolari della Pontina che puntualmente condividono le informazioni sul traffico, risulterebbe che alcuni lavori di rifacimento dell’asfalto “alla luce del sole” siano stati fatti anche oltre la data del 22 giugno, giorno indicato dall’azienda quale spartiacque tra lavori diurni e notturni, dato questo escluso da Anas. Tra l’abitudine ai cartelli di colore giallo ed i birilli che delineano le corsie chiuse, l’impegno di chiudere i cantieri entro la fine di agosto può però far tirare un sospiro di sollievo in vista dei futuri mesi, con l’auspicio – stavolta da parte dell’utenza – di non assistere ad un’altra ecatombe di pneumatici da buche durante il prossimo “generale inverno”.

Interventi in strada solo di notte? Se non è così avvisa la redazione de Il Caffè
Il lettore di Il Caffè che percorrendo la Pontina di giorno incappa nei cantieri può segnalarcelo via mail all’indirizzo [email protected], indicando altezza, direzione, e presunta tipologia di intervento.