Nel cast anche Tony Servillo

Concluse le riprese a Palazzo Chigi di Ariccia per l'ultimo film di Bellocchio

Francesco Petrucci con il regista Marco Bellocchio
L'attore Tony Servillo
< >

Ad Ariccia si sono concluse lo scorso weekend nello storico Palazzo Chigi le riprese cinematografiche della serie televisiva in sei puntate “Esterno notte”, dedicata alla drammatica vicenda del sequestro di Aldo Moro avvenuta nel 1978, prodotta e in onda a breve da e su Rai1. Tra montaggio e riprese il "carrozzone" cinematografico è stato impegnato per quasi tutto giugno, con un’importante entrata nel bilancio comunale di Ariccia e una grande promozione artistico culturale per la storica dimora e per tutti i Castelli Romani.

MARCO BELLOCCHIO AI CASTELLI

Il regista Marco Bellocchio, uno dei più raffinati e sensibili del Cinema italiano, Leone d’Oro alla carriera, ha infatti scelto il Palazzo principesco dei Chigi, per ambientare alcune scene del Palazzo Apostolico Vaticano, in considerazione del sontuoso aspetto delle sale e della disponibilità di arredi adatti a rappresentare una sede papale. Molti Papi sono stati ospiti del palazzo ariccino in passato, anche sede dei Marescialli del Conclave, a partire da Sisto V che ad Ariccia soggiornò nel 1585, poi Benedetto XIV, Pio IX e Alessandro VII Chigi dell'omonima famiglia nobile.

CAST DI GRANDE LIVELLO CON SERVILLO 

Cast del film di grande livello, con la partecipazione di Tony Servillo, considerato uno dei 20 attori più bravi e importanti al mondo, che interpreta Papa Paolo VI e che è stato ad Ariccia una settimana per le scene. Aldo Moro invece è interpretato da Fabrizio Gifuni, mentre Margherita Buy ha il ruolo della moglie. L’amministrazione comunale, diretta dal sindaco Gianluca Staccoli, ha concesso l’uso degli ambienti regolamentato da apposita convenzione. Tutto il personale di Palazzo Chigi, coordinato dal conservatore architetto Francesco Petrucci, con la collaborazione dalla consigliera comunale delegata Anna Lory Di Felice, si è impegnato nella gestione dell’evento, che si è svolto anche in orari notturni richiedendo (ma con grande gioia e piacere) un grande dispendio di forze, impegno ed energia. L.S.