Proclamato lo stato di agitazione

Latina Fiori, il Pam Panorama chiude il 31 luglio: 74 lavoratori a rischio

Dopo la comunicazione aziendale Pam Panorama, relativa alla cessazione dell'attività presso il centro commerciale Latina Fiori, che avverrà il 31 luglio, preoccupati per le sorti dei 74 dipendenti (oltre l'indotto) la Filcams CGIL, Fisascat e Uiltucs Segreterie Territoriali aprono lo stato di agitazione, e mettono in campo iniziative di protesta “volte a sensibilizzare l'attenzione delle Istituzioni e della cittadinanza su una vicenda grave e delicata che rischia di mettere in assoluta difficoltà tante famiglie del territorio”.

Al contempo le Organizzazioni Sindacali restano disponibili a un confronto con le Istituzioni coinvolte, Prefetto e sindaco di Latina per provare a trovare soluzioni condivise a tutela delle lavoratrici e dei lavoratori".

“È sconvolgente che uno dei più grandi ipermercati della città di Latina, per altro in uno dei centri commerciali più frequentato, si sia trovato in una crisi senza uscita tanto da indurre la proprietà a chiudere definitivamente e con anticipo il 31 luglio, rispetto alla data iniziale che sarebbe dovuta essere il 30 settembre”, spiega il senatore Nicola Calandrini. “Auspico che la direzione del centro commerciale Latina Fiori si adoperi per garantire l’ingresso di un altro marchio della GDO che possa salvaguardare le maestranze che in tutti questi mesi di pandemia non hanno mai interrotto il loro servizio”.






Miliardi per le piccole-medie attività
foto anteprima I fondi pubblici ci sono, le richieste no!