Piste ciclabili, accessi in spiaggia...

Riqualificazione del litorale laziale: ecco le città che avranno i fondi

Sono 15 i Comuni del litorale laziale che otterranno i finanziamenti della Regione Lazio per il rifacimento del lungomare, miglioramento dell’accessibilità delle spiagge, realizzazione di piste ciclabili e pedonalizzazioni. Questi sono solo alcuni dei progetti riservati ai Comuni che si affacciano sul mare, possibili grazie ai fondi del bando regionale “Piano degli investimenti straordinari per lo sviluppo economico del litorale laziale” che sono stati assegnati ai 14 progetti vincitori (uno verrà realizzato congiuntamente da due Comuni).

I PROGETTI INCLUSI

I progetti di intervento sono stati presentati durante l’evento “Un Mare di Miglioramenti” che si è tenuto a Marina di Cerveteri, dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. All’evento hanno partecipato anche il sindaco di Cerveteri, Alessio Pascucci, l’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Università, Ricerca, Start-Up e Innovazione, Paolo Orneli, e sindaci o loro delegati degli altri Comuni vincitori del bando (i vincitori sono: Ardea, Cerveteri, Civitavecchia, Fiumicino, Formia, Gaeta, Ladispoli, Minturno, Montalto di Castro, Pomezia, Ponza, Sabaudia, San Felice Circeo, Santa Marinella e Ventotene. Civitavecchia e Santa Marinella hanno presentato un progetto insieme).

I PROGETTI VINCITORI

Nel dettaglio i progetti vincitori prevedono un investimento complessivo di oltre 27 milioni di euro (27.112.313 € per l’esattezza), dei quali oltre 21 milioni (21.304.685 €) saranno finanziati dalla Regione, con un’intensità di aiuto che, a seconda dei progetti, andrà dal 54% al 90%. Gli interventi sono di vario tipo – si va da nuove piste ciclabili a percorsi pedonali a lavori di sistemazione dei lungomare, di valorizzazione di aree di pregio, di riqualificazione di parchi – ma puntano comunque tutti al miglioramento del livello di benessere per chi vive i territori del litorale, i turisti e i residenti, e al rafforzamento della qualità dell’offerta culturale, turistica e ambientale.

NUOVE TECNOLOGIE E CURA DELL'AMBIENTE

Sono stati premiati gli interventi che prevedevano l’uso di nuove tecnologie per migliorare l’accessibilità pubblica e l’innalzamento della qualità dei servizi offerti, oltre a quelli che vedevano un coinvolgimento delle Università. Inoltre sono stati privilegiati i progetti attenti alla sostenibilità ambientale e che quindi prevedevano misure come: promozione del risparmio energetico, utilizzo di materiali eco-compatibili, riduzione dell’inquinamento luminoso, riduzione/riciclo dell’uso della plastica e del consumo dell’acqua potabile e uso di materiali riciclati.

DA ARDEA A GAETA

Tra i Comuni vincitori dell’ultima edizione del bando regionale “Piano degli investimenti straordinari per lo sviluppo economico del litorale laziale” troviamo anche Ardea, Pomezia, Sabaudia, San Felice, Ponza e Ventotene. Questi i progetti nello specifico: 

Ardea: realizzazione di una pista ciclabile. Investimento complessivo. 3 milioni di euro, di cui 2,7 milioni di contributo regionale;

Pomezia: riqualificazione del lungomare di Torvaianica. 1,6 milioni, di cui 1,4 milioni di contributo regionale;

Ponza: “Ponza isola green 2” intervento di valorizzazione sostenibile delle aree costiere, attualmente degradate e difficilmente accessibili. € 1.771.000, di cui € 1.593.900 di contributo regionale;

Sabaudia: recupero aree pedonali e aree di sosta su strada lungomare pontino, con realizzazione di passeggiata ciclopedonale con materiale ecocompatibile, illuminazione smart e servizi green. € 2.627.067, di cui € 1.431.751 di contributo regionale;

San Felice Circeo: interventi di manutenzione straordinaria su viale Europa per la realizzazione di marciapiede, pista ciclabile, accessi e servizi agli arenili, arredo urbano. 3,6 milioni, di cui 3 milioni di contributo regionale;

Ventotene: riqualificazione della spiaggia di cala nave, lato faro e realizzazione di varchi con videosorveglianza e rete semaforica. 500mila euro, di cui 450.000 di contributo regionale.