Una nascita d'urgenza

Il reparto è chiuso, ma una donna partorisce ad Anzio a Ostetricia e ginecologia

E’ di oggi la bellissima notizia di una nuova nascita all’ospedale Riuniti di Anzio e Nettuno. Una sorpresa assoluta, in considerazione del fatto che, nonostante annunci di assunzioni e promesse, il reparto di Ostetricia e Ginecologia è ancora chiuso e non c’è, al momento, una data per la riapertura.
Poco dopo la mezzanotte, tuttavia, è venuto al mondo un bimbo di 3 chili e 800 grammi. Non è il primo parto d’urgenza avvenuto presso l’ospedale da quando il reparto è stato chiuso, è importante sottolineare che in questo tempo di pandemia di restrizioni e di emergenza sanitaria il reparto di ostetricia e ginecologia non ha mai smesso di lavorare, la presenza del personale ha sempre garantito la sicurezza dei pazienti, anche in caso di emergenza, proprio come è accaduto ieri sera quando trasferire la mamma in attesa era impossibile. E’ facile descrivere la gioia del personale e dei pazienti ad una notizia così bella, che in un momento come quello che stiamo vivendo, nonostante ancora non ci siano certezze sulla possibilità di tornare a nascere ad Anzio e Nettuno, una nuova vita dona speranza per il futuro e tanta felicità.
(di Federico Arancio)






Miliardi per le piccole-medie attività
foto anteprima I fondi pubblici ci sono, le richieste no!