Nella zona di piazzetta Sacchi

Estate sicura al Borgo di Nettuno, alcuni commercianti pagano per i controlli

Sono cinque commercianti del Borgo medievale di Nettuno che, da venerdì e per tutti i giorni della settimana, hanno deciso di pagare di tasca propria un servizio di sicurezza privato per le vie adiacenti a piazza Sacchi. Una scelta dettata dalla volontà di cambiare radicalmente le frequentazioni al Borgo, troppo spesso fatte di ragazzini maleducati, aggressivi e che esagerano col bere visto che, a quanto pare, c’è anche chi vende alcol ai minorenni. Questione su cui ci sono indagini in corso.
“Anche noi – spiega uno dei commercianti – stanchi anche noi di questi microcefali inutili
È stato un ulteriore investimento da parte nostra malgrado veniamo da un periodo molto difficile. Ma in questo modo almeno fino a che restiamo aperti possiamo tutelare i nostri clienti e le famiglie. Ciò che invece non cambia è il fatto che dopo le due non possiamo cambiare il clima che si crea in zona.  Spero che le istituzioni ci diano una mano per non buttare all’aria tutti i nostri sacrifici pensati per dare un nuovo volto a questo bellissimo Borgo”.