Appoggio e il sostegno di diversi Comuni

Fibromialgia, firmata la petizione. A Pomezia la torre civica si tinge di viola

Il Sindaco di Pomezia Adriano Zuccalà
< >

Il 12 maggio è stata la giornata dedicata alla Fibromialgia, "malattia invalidante, oscura, subdola, silente e invisibile" così la descrive Marieta Vasilica, una donna di Pomezia che da molti anni ormai convive con questa patologia, la quale porta avanti l'iniziativa della CFU Italia (Comitato Fibromialgici Uniti) per inserire questa malattia tra i LEA, (Livello essenziali di assistenza, cioè le prestazioni e i servizi che il Servizio Sanitario Nazionale è tenuto a fornire a tutti i cittadini, in quanto questa malattia non è riconosciuta dal SSN, nonostante sia tremendamente invalidante). Partendo proprio dalla città dove risiede, è stata ricevuta presso l'Aula Consiliare del comune di Pomezia, da tutta l'amministrazione, dal sindaco Adriano Zuccalà e dagli assessori Miriam Dhel Vecchio, Simona Marcellini, Giuseppe Raspa, Luca Tovalieri e Giovanni Mattias la quale hanno sottoscritto insieme la petizione popolare, invitando tutta la popolazione a recarsi al comune proprio per sottoscrivere la petizione. 
In questa occasione la Torre Civica si è accesa di Viola colore appunto della Fibromialgia come appoggio e sostegno alla donna ed a tutti coloro che hanno questa grave patologia. Anche altri comuni dei Castelli Romani e del Litorale hanno aderito all'iniziativa di colorare muri, location e municipi di Viola.






Una fantastica novità per ripartire
foto anteprima Fai pubblicità e paghi con ciò che vendi














Contenuto Sponsorizzato