Lo ha annunciato Figliuolo

Covid, si parte con il vaccino ai 40enni: il piano del Lazio

Il commissario per l'emergenza sanitaria Francesco Figliuolo accelera e apre alle vaccinazioni ai 40enni. Da lunedì 17 maggio potranno prenotare il vaccino, secondo le indicazioni decise dalle Regioni.

VACCINO AI 40ENNI: OK DAL 17 MAGGIO

La notizia è stata divulgata dalla struttura del commissario per l'emergenza: «Nell’ambito del monitoraggio del piano vaccinale, che sta registrando un buon andamento su scala nazionale delle somministrazioni in favore delle categorie prioritarie indicate nell’ordinanza dello scorso 9 aprile - si legge - la Struttura Commissariale ha dato facoltà alle Regioni e Province Autonome di avviare – a partire dal prossimo 17 maggio – le prenotazioni anche per i cittadini over 40. Viene ribadita l’assoluta necessità di continuare a mantenere particolare attenzione per i soggetti fragili, le classi di età over 60, i cittadini che presentano comorbilità, fino a garantirne la massima copertura». 

SPETTA ALLE REGIONI DECIDERE COME

La palla passa alle Regioni che dovranno decidere le modalità. Per quanto riguarda il Lazio fino ad ora ha aperto alle vaccinazioni di chi ha 52 e 53 anni e ha fissato un open day vaccinale per chi ha più di 40 anni di cui, però, non sono ancora chiare le modalità di prenotazione. Si sa che il weekend del 15 e 16 maggio sarà dedicato alle vaccinazioni Astrazeneca in tutto il Lazio (due le sedi in provincia di Latina) la cui prenotazione dovrà avvenire tramite ticket sanitario. Ulteriori informazioni potrebbero arrivare proprio oggi, dopo la nota di Figliuolo.

I TRENTENNI DEVONO ATTENDERE

Per quanto riguarda i 30enni, invece, dovranno attendere ancora un po'. Nei giorni scorsi l'assessore alla sanità della Regione Lazio ha dichiarato: «Vaccineremo i 30enni entro luglio. Sui giovani faremo una campagna proattiva e apriremo i centri vaccinali nei posti lavoro, nei luoghi sportivi, nelle farmacie anche in occasione delle partite degli Europei. Quando si scende con l’età diminuisce l’adesione e dunque va favorita la partecipazione alla campagna». 

SUPERAMENTO DEL VACCINO PER CLASSI DI ETA': QUANDO

L'intenzione, comunque, è di superare non troppo tardi il concetto del vaccino per classi di età. Il cambio di rotta avverrà, probabilmente, quando saranno stati messi in sicurezza i 60enni, 70enni e 80enni.






Miliardi per le piccole-medie attività
foto anteprima I fondi pubblici ci sono, le richieste no!