Aperte le visite guidate

Velletri, inaugurati percorsi playgroung sul monte Artemisio FOTO

Giornata di giochi, sport, cultura del territorio e tutela dell'ambiente al rifugio forestale del Monte Artemisio a Velletri, gestito e curato dal Parco Regionale dei Castelli Romani dove stamattina sono stati inaugurati anche dei percorsi playground con giochi per bambini e adulti alla presenza del vicepresidente della regione Lazio Daniele Leodori, del direttore dei Parchi Regionali Vito Consoli.

Vi hanno preso parte anche i sindaci di Rocca di Papa Veronica Cimino, nominata di recente presidente Assise  dei sindaci del Parco Regionale dei Castelli, Emanuela Panzironi sindaco di Zagarolo, e il padrone di casa visto che erano sul territorio di Velletri, Orlando Pocci. Con la presenza anche del consigliere regionale veliterno Daniele Ognibene,  sono intervenuti i guardiaparco dei Castelli, alcune associazioni ambientaliste locali, altri consiglieri comunali di vari comuni e amanti della natura.

Nel pomeriggio ci sono anche le visite guidate da parte dei guardiaparco dei Castelli con alcune comitive organizzate rispettando i  distanziamenti anti pandemia e le norme contro il covid-19. Grande soddisfazione hanno espresso il presidente del Parco dei Castelli Gianluigi Peduto che insieme alla direttrice dell' Ente Emanuela Angelone hanno illustrato tutto il percorso dei giochi e anche l'area all'aperto dove si trova appunto il rifugio forestale sulla montagna di Velletri, il monte Artemisio, che domina su molti comuni all'interno del perimetro del Parco Regionale tra cui Velletri e zona Pratoni del Vivaro. Per le visite all'area del Rifugio Forestale e l'uso del Parco Playground, che aiuterà sicuramente ad uscire dai vari giorni bui dei lockdown ci si può rivolgere al Parco Regionale dei Castelli o visitare il sito istituzionale dell'Ente.


Contenuto Sponsorizzato