Con altre vie e orari più estesi

Ad Albano tornano le aree pedonali urbane per ripartire in sicurezza

il sindaco di Albano Massimiliano Borelli

Assaggi di isole pedonali. Con la primavera ormai inoltrata, ad Albano Laziale si riaprono gli ombrelloni e i tavoli sulle aree pedonali urbane. Dopo le sperimentazioni dello scorso anno e grazie al dialogo costruttivo con la categoria dei commercianti, l'Amministrazione Comunale ha approvato, già da questo fine settimana, le prime pedonalizzazioni. Rispetto allo scorso anno, alcune condizioni sono cambiate e quindi per ora si tiene conto anche degli orari previsti dalle normative. L'idea è quella di far tesoro della sperimentazione e rafforzarla inserendo altre vie ed orari più estesi, riconquistare spazi di vivibilità per le persone, provando a disegnare una città sempre più sostenibile, e dando anche maggiori possibilità agli esercenti di sfruttare gli spazi liberati dal traffico e dalle auto. 

PER UNA RIPRESA ECONOMICA DI ALBANO

Gli Assessori, Sementilli alla viabilità, Cammarano alla mobilità sostenibile e il Consigliere Fazio hanno lavorato in prima persona in questo complesso lavoro, anche per garantire la circolazione all'interno del centro storico. “La scelta di riproporre questa programmazione - ha dichiarato il Consigliere Simone Fazio- va nella direzione di creare una città salotto che, superate le limitazioni legate al virus, si arricchisca di altri spazi condivisi recuperando anche i due mercati dell'Antiquariato e dell'Artigianato". “La ripresa economica, occupazionale, sociale e culturale della nostra comunità - conclude il Sindaco Massimiliano Borelli - parte da un'attenta organizzazione degli spazi urbani e dalla collaborazione con i cittadini e con tutti i soggetti che vogliano investire nella crescita della nostra città. Ringrazio chi ha lavorato per la definizione di questo primo " assaggio " e sono certo che il lavoro che stiamo facendo risponda al bisogno di tornare a vivere insieme e in sicurezza la stagione estiva". Nelle prossime settimane si andrà avanti con ulteriori chiusure al traffico per arrivare, ai primi di giugno ad avere un disegno più definito delle pedonalizzazioni.






Miliardi per le piccole-medie attività
foto anteprima I fondi pubblici ci sono, le richieste no!