2a seduta della Conferenza dei servizi

Discarica Aprilia-Ardea vicino Lido dei Pini: tavolo tecnico il 17 maggio

In alto l'ex cava prescelta per la discarica, in basso le case
I "lotti" della discarica nella elaboriazione al computer degli ingegneri chiamati dalla Paguro Srl
L'area dove è prevista la discarica in zona La Cogna, dall'alto
L'ex cava vista da terra
Buona parte dell'ex cava è toccata da 2 corsi d'acqua, che confluiscono nel Fosso della Moletta che a sua volta sbocca nel canalae Loricina, nel mare di Nettuno
< >

È stata comunicata ufficialmente la data effettiva della seconda seduta tecnica per decidere le sorti della discarica prevista ad Aprilia, in zona La Cogna, al confine con Tor San Lorenzo e vicino Lido dei Pini.

La data inizialmente ipotizzata slitta di 3 giorni. Lo rende noto il capo della Direzione capitale naturale, parchi e aree protette - Area valutazione impatto ambientale della Regione Lazio, dottor Vito Consoli. Il dirigente regionale ha informato Enti, associazioni, comitati, aziende e cittadini coinvolti nella conferenza dei servizi sul progetto della Paguro Srl. 

Il secondo incontro sul contestatissimo progetto si terrà dunque il 17 maggio alle ore 10,30. L'incontro -  fa sapere la Regione - "si terrà in remoto" ossia via internet. 

La notizia arriva all'indomani del deciso "No" espresso dall'Arpa, l'Agenzia regionale per la protezione ambientale che ha bocciato il progetto per la bonifica della ex cava, ammorbata da rifiuti sversati illegalmente negli anni '80, con annessa discarica. La quantità di rifiuti da bonificare è stimata in 67.693 metri cubi. A questi andrebbero aggiunti altre montagne di rifiuti. Il progetto parla di una capacità totale di 750mila metri cubi, divisa in 8 diversi "lotti". 

Ed è proprio questa una delle perplessità sollevate dall'Arpa Lazio. I tecnici regionali, oltre alle 37 pagine della scottante relazione negativa dell'Arpa stessa, hanno circa 800 pagine di osservazioni presentate dai Comuni di Aprilia e Ardea, dalla Prrovincia di Latina, da comitati, associazioni, cittadini e aziende agricole della zona. 






Una fantastica novità per ripartire
foto anteprima Fai pubblicità e paghi con ciò che vendi










Tra le frazioni di Stragonello e Muti
Terremoto tra Lanuvio e Genzano alle 6,24 di stamattina