L'agenzia regionale protezione ambiente

Discarica ad Aprilia, il no di Arpa Lazio: problemi e criticità ambientali

Il progetto di come potrebbe essere la discarica di La Cogna

Arriva il parere negativo dell’Arpa, l’agenzia regionale per la protezione ambientale, in merito alla discarica di rifiuti che la società paguro, controllata da Rida Ambiente, vorrebbe realizzare in zona La Gogna ad Aprilia. Un parere che pesa come un macigno sulla decisione finale che dovrà prendere la Regione al termine della conferenza dei servizi finale, convocata per i primi di luglio.

Arpa, nelle 37 pagine di parere, parla di “criticità riscontrate” sia per “la possibilità, in via pregiudiziale, di allestire ed esercire un impianto di discarica in un sito che attualmente è oggetto di bonifica, con problematiche peraltro ancora in via di definizione e chiarimento”, sia “ambientali inerenti le caratteristiche idrogeologiche e geologiche del sito, tenuto conto dei requisiti previsti dal D.Lgs. n. 36/2003, che sulla base della documentazione agli atti, restituiscono un quadro problematico in relazione alla necessaria protezione del suolo, del sottosuolo e delle acque di falda”.

In conclusione, “allo stato attuale la valutazione della documentazione agli atti non può che determinare un parere negativo di Arpa Lazio a riscontro della medesima”.

È presto per cantare vittoria, ma di certo un punto in più a favore del Comune di Aprilia e di associazioni e comitati locali che da sempre manifestano contrarietà alla discarica.