Fascia d'età 18-49 anni

Vaccini Lazio, da stanotte si prenota dai 18 anni con comorbidità: che significa

Importante novità nella campagna vaccinale anti Covid del Lazio: dalle ore 00:00 del 1 maggio - ovvero da questa notte alle ore 24 - possono prenotare il vaccino le persone con comorbidità, appartenenti alla categoria 4, di età compresa tra i 18 e i 49 anni. Una ampia fascia di popolazione nata tra il 1972 e il 2003.

PERSONE CON COMORBIDITÀ: CHE COSA SIGNIFICA

Per essere considerata persona con comorbidità, bisogna avere una patologia che rientra in quelle riportate nella Tabella 3 delle Raccomandazioni nazionali sui gruppi target per la campagna vaccinale anti coronavirus. 

Più esattamente nella categoria 4 rientrano le "persone con comorbidità di età < 60 anni, senza quella connotazione di gravità riportata per le persone estremamente vulnerabili". 

COMORBIDITÀ: LE PATOLOGIE CHE RIENTRANO

Le malattie che rientrano nella comorbidità sono di vario genere. Vi rientrano le patologie oncologiche ma anche altre malattie decisamente comuni, come l'ipertensione essenziale e la tiroidite linfocitaria cronica (di Hashimoto). Ecco l'elenco: 

  • Malattie respiratorie
  • Malattie cardiocircolatorie
  • Malattie neurologiche
  • Diabete / altre endocrinopatie
  • HIV
  • Insufficienza renale / patologia renale
  • Ipertensione arteriosa
  • Malattie autoimmuni / immunodeficienze primitive
  • Malattia epatica
  • Malattie cerebrovascolari
  • Patologia oncologica

SERVE IL CODICE DI ESENZIONE PER PATOLOGIA

Per rientrare nella categoria 4 e poter prenotare il vaccino anti Covid nel Lazio già questa notte è necessario essere in possesso del codice di esenzione per la propria patologia, che appunto deve rientrare in quelle previste per la comorbidità. Ecco la tabella con i codici di esenzione.

Nel Lazio l'appuntamento per il vaccino si prende tramite il portale Prenota Vaccino. Servono tessera sanitaria e, nel caso della comorbidità, anche il codice di esenzione.
































Siamo sempre più stanchi e depressi
Quale cultura c’è per gioire in modo autentico?