Aprilia, la replica dell'azienda

Auto privata ricaricata con la corrente della Multiservizi: ma è tutto regolare FOTO

Ricarica la propria auto privata utilizzando cavi collegati alla sede della Multiservizi di Aprilia “per giornate intere e non alle colonnine previste per tali situazioni, a pochi metri dalla medesima struttura”. La denuncia del consigliere comunale di Fratelli d'Italia Vincenzo La Pegna riferito a uno dei membri del collegio di liquidatori dell’azienda speciale del Comune di Aprilia, aveva creato un aspro dibattito politico. Peccato che nessuno si era andato a leggere l'albo pretorio dell'azienda speciale. 

“L’automezzo è regolarmente autorizzato dal 6 aprile 2021 con apposita preventiva delibera del Collegio dei liquidatori n. 4 del 30.3.2021 pubblicata sul sito istituzionale dell’Azienda” precisa il Collegio di Liquidazione della Aprilia Multiservizi. “Il costo della ricarica dell’auto ibrida è regolarmente addebitato al legittimo proprietario dell’automezzo, in linea con quanto autorizzato con preventiva delibera, con un costo di poco più di 3 euro al giorno, per un totale di 15,53 euro a carico del proprietario dell’auto”.

E infine: “Siamo ben lieti che, in discontinuità con il recente passato, ci sia una fattiva attenzione alle vicende dell’Azienda che, faticosamente, sta risolvendo le proprie problematiche come evidente dalla propria situazione patrimoniale, ma informazioni volutamente distorte recano danno all’immagine aziendale”.






Miliardi per le piccole-medie attività
foto anteprima I fondi pubblici ci sono, le richieste no!