L'imprenditore guarito da poco dal Covid

Gianfranco Sciscione lascia il consiglio comunale a Terracina: «Prima la salute»

L’imprenditore Gianfranco Sciscione lascia il Consiglio comunale di Terracina e la politica attiva dopo 10 anni.

«Ho sempre chiarito che non era mia intenzione occupare il posto da consigliere comunale ma l’elettorato ha voluto diversamente rispetto ai miei propositi ed ho sempre avuto un profondo rispetto per il voto popolare. Così per coerenza ho deciso di abbandonare la politica attiva». Spiega in una nota l’imprenditore, per due volte candidato sindaco di Terracina e per pochi mesi anche consigliere regionale.

«Purtroppo sono stato affetto dal Covid che mi ha causato notevoli problemi e tanti ancora dovrò superarli. La strada è ancora lunga. Però in questi mesi ho capito a quali valori dedicare la mia vita e la politica non rientra tra questi. Mi dedicherò prevalentemente ai miei affetti familiari, alla mia salute ed al mio lavoro». E ancora: «Esco dall’attività politica con la consapevolezza di aver sempre agito in buona fede e nell’interesse vero della collettività. Non voglio giudicare nessuno ma posso fieramente vantarmi di rientrare in quella ristrettissima cerchia di persone a cui la politica ha tolto e non ha dato. È arrivato il momento di dire: basta così».

Al posto di Sciscione entra in Consiglio comunale Antonella Isolani.