Le aziende colpite devono fare richiesta

Gelate dell’8 e 9 aprile, il Comune di Nettuno chiede lo stato di calamità

Le straordinarie gelate dell’ 8, 9 aprile e dei giorni successivi, che hanno investito l’area della nostra provincia, hanno causato notevoli danni alle produzioni agricole presenti nella zona.
A tutela di un settore importante per l’economia locale, quale è quello agricolo, il sindaco Alessandro Coppola e l’Assessore Luca Zomparelliunitamente all’ufficio UMA, hanno intenzione di segnalare la calamità naturale, in esito a quanto previsto dal Decreto legislativo 102/2004, per la richiesta dell’avvio delle procedure per l’eventuale riconoscimento dello stato di calamità naturale e per lo svolgimento di un monitoraggio sull’intero territorio interessato dal fenomeno atmosferico, così da quantificare l’entità del danno e l’eventuale attivazione di interventi regionali e nazionali, con l’inoltro di una nota alla Direzione Generale dell’Agricoltura della Regione Lazio e al Settore Decentrato di Roma.
Si invitano, pertanto, le aziende agricole interessate a presentare formale segnalazione e quantificazione dei danni subiti compilando e predisponendo il modulo messo a disposizione per la richiesta dei danni ed inviandolo all’Ufficio UMA a Mezzo Pec all’indirizzo [email protected]