«Non possiamo abbassare la guardia»

Latina, il sindaco chiude due piazze per evitare assembramenti

Il sindaco Damiano Coletta ha disposto l’interdizione delle aree di Piazza Dante e Piazza Silvio D’Amico nei giorni 16, 17 e 18 aprile 2021, dalle ore 16 alle ore 22.

Il provvedimento ha l'obiettivo di impedire la diffusione del Covid-19 con riguardo alle zone di spontanea aggregazione ed evitare assembramenti che compromettano il rispetto del distanziamento sociale e interpersonale.

«Siamo in una fase particolare della pandemia – ha dichiarato il sindaco Damiano Coletta – e non possiamo permetterci di abbassare la guardia proprio ora che si intravede una luce in fondo al tunnel. Questo periodo è determinante e l’obiettivo è quello di contenere al massimo il numero di contagi che purtroppo a Latina non è ancora stabilmente in fase calante. Ci sono alcune zone della città che sono particolarmente frequentate dai giovani nelle ore del tardo pomeriggio e con le altre istituzioni abbiamo scelto di dare un segnale ponendo delle limitazioni mirate allo stazionamento in questi due luoghi, una decisione condivisa al Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica. Capisco il desiderio di tornare a vivere la socialità da parte della gioventù latinense, è legittimo. Ma non è ancora il momento di lasciarsi andare e di abbassare le difese. Davanti a noi c’è ancora un pezzo di strada da percorrere, probabilmente è l’ultimo miglio, ma dobbiamo affrontarlo con attenzione e senso di responsabilità. Ricordiamoci sempre che affollarsi in luoghi pubblici con altre persone è un elemento di rischio da non sottovalutare».

In altre zone ritenute sensibili, come ad esempio Piazza del Quadrato, nei fine settimana si procederà a una intensificazione dei controlli.