Sanzionato il titolare

Da carrozzeria a fabbrica di ogive per proiettili: la scoperta ai Castelli FOTO

Nell’ambito dei normali controlli amministrativi sulle attività di riparazione degli autoveicoli, gli agenti della Polizia Stradale di Albano si sono imbattuti, nei giorni scorsi, in una carrozzeria dei Castelli Romani che, pur presentando tutte le autorizzazioni previste per lo svolgimento della propria attività, si dedicava alla produzione e alla vendita di ogive per munizioni.

Nel corso del controllo i poliziotti, in uno spazio all’interno della carrozzeria stessa, hanno trovato, oltre a tutti i macchinari necessari per la trasformazione della materia prima, circa 50 lingotti di piombo antimonio e stagno per la fabbricazione delle ogive, una bilancia di precisione, una tabella di peso e dosaggio per il confezionamento, un listino prezzi e un elenco dei clienti nonché una cinquantina di scatole di ogive finite e pronte per la spedizione: tutto materiale che non lasciava dubbi sulla finalità dell’attività.

È stata quindi interrotta la catena di produzione e vendita accuratamente messa in piedi dai titolari della carrozzeria, che non avevano alcuna autorizzazione specifica per tale attività, con il conseguente sequestro amministrativo di tutto il materiale rivenuto e la sanzione amministrativa di circa 3.500 euro.










Contenuto Sponsorizzato







Rocca di Papa-studentessa al Bambin Gesù
16enne in gravi condizioni dopo la caduta dal balcone di casa