Controlli a tappeto ad Albano

La Polizia Locale revoca 35 autorizzazioni per posto disabili irregolari

Albano Laziale, la polizia locale, dopo una verifica portata avanti da alcuni mesi su tutto il territorio, compreso le frazioni di Pavona e Cecchina, volta a verificare la legittimità dei posti riservati ai disabili ha revocato le autorizzazioni relative a 35 parcheggi per disabili "personali" riservati a questo scopo a persone che non avevano più diritto. In sostanza l'indagine curata dal capitano Maria Luisa De Marco, ha evidenziato che molti contrassegni per soste disabili, continuavano ad essere usati da parenti, familiari e congiunti, di persone decedute o non aventi più diritto da tempo per vari motivi. Il controllo è avvenuto tramite un software di gestione del servizio e archivio delle pratiche dei parcheggi disabili di ultima tecnologia. Sono ora al vaglio degli agenti di PL del Comando di via Donizetti, diretti dal comandante Mauro Masnaghetti gli altri 3.700 contrassegni per parcheggiare negli spazi per disabili ( di colore giallo). Chi non ha più diritto a questi contrassegni o sono al corrente di loro familiari o parenti deceduti e che non hanno più disabilità sono in dovere di riconsegnarli al Comando della Polizia Locale di via Donizetti ad Albano. 






























Contenuto Sponsorizzato